23:44 15 Novembre 2019
X-37B

Lo spazioplano segreto X-37B rientrato sulla Terra dopo 780 giorni in orbita

© AP Photo / US Air Force
Mondo
URL abbreviato
3920
Seguici su

Il mini-shuttle segreto statunitense X-37B è atterrato nello stato americano della Florida dopo aver trascorso un periodo da record di più di due anni in orbita per effettuare degli esperimenti militari. Lo riportano i media statunitensi, citando l’aeronautica militare del Paese.

La navetta spaziale X-37B è stata sviluppata dall'aeronautica militare degli Usa in collaborazione con la NASA e costruita dalla compagnia americana Boeing. Dal 2010 la mini-navetta ha effettuato cinque voli spaziali che hanno avuto una durata compresa tra 225 e 780 giorni al fine di eseguire esperimenti in orbita nell'interesse della Air Force degli Stati Uniti.

Nel comunicato della Air Force degli Stati Uniti si rileva che la navetta X-37B, inviata in orbita nel settembre del 2017, è atterrata oggi, 27 ottobre, alle ore 3.51 (9.51 ora italiana) presso il Kennedy Space Center (sull'isola Merritt a Cape Canaveral, Florida) dopo un volo da record, in cui il mini-shuttle ha trascorso 780 giorni nello spazio. Inizialmente lo spazioplano era progettato per voli di durata massima non superiore ai 270 giorni. 

Ad agosto la missione aveva superato la soglia di 700 giorni ed a settembre aveva già battuto il proprio record.

Un utente con il nickname di DutchSpace ha pubblicato su Twitter le prime foto della navicella atterrata.

​Il mini-shuttle partirà per il suo sesto volo spaziale nel 2020.

"L'X-37B continua a dimostrare l'importanza di uno spaziolpano riutilizzabile", ha dichiarato il segretario dell'Aeronautica militare Barbara Barrett in un comunicato stampa.

8,8 metri di lunghezza ed alto quasi 3 metri

Il velivolo robotizzato X-37B, conosciuto anche come Orbital Test Vehicle 5 (OTV-5), è una navicella spaziale riutilizzabile molto simile allo Space Shuttle usato dalla NASA a partire dagli anni '80. Tuttavia, le dimensioni dell’X-37B è molto più inferiori allo Space Shuttle:

  • lunghezza: 8,8 metri
  • altezza: 2,9 metri
  • apertura alare: 4,6 metri.

Non si sa cosa faccia in orbita

Funzioni, obiettivi, capacità ed equipaggiamenti sono tutti classificati come ‘top secret’. L’Air Force ne parla con grande orgoglio e vengono pubblicate di tanto in tanto delle informative, ma non viene mai viene specificato a cosa serva esattamente.

Alcune indiscrezioni, che però potrebbero essere di copertura, parlano tra le altre cose di un progetto chiamato ASETS-II (Advanced Structurally Embedded Thermal Spreader) che servirebbe a misurare oscillazioni termiche ed elettriche nello spazio. Perchè ci debbano volere più di due anni per misurare delle oscillazioni di qualsivoglia tipo nello spazio non viene in alcun modo chiarito.

Missioni dell’X-37B dal 2010

Il programma X-37 è iniziato a fine anni '90 come progetto della NASA per un veicolo di servizio alla Stazione Spaziale Internazionale, ma nel 2004 è stato trasferito all'Agenzia statunitense per i progetti di ricerca avanzata nel settore Difesa. Un fatto curioso è quello che ogni missione successiva accumulava più tempo nello spazio in confronto alle missioni precedenti.

  1. OTV-1 da aprile 2010 a dicembre 2010: 224 giorni
  2. OTV-2 da marzo 2011 a giugno 2012: 468 giorni
  3. OTV-3 da dicembre 2012 a ottobre 2014: 675 giorni
  4. OTV-4 da maggio 2015 a maggio 2017: 718 giorni
  5. OTV-5 da settembre 2017 a ottobre 2019: 780 giorni

Al momento risulta che il numero totale dei giorni passati in orbita per l’X-37B è pari a 2.865.

Tags:
Spazio, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik