02:33 20 Novembre 2019
Erna Solberg

Importante ringraziare i russi per liberazione della Norvegia settentrionale dal nazismo - Solberg

© Sputnik . Ramil Sitdikov
Mondo
URL abbreviato
5422
Seguici su

75 anni fa i soldati dell'Unione Sovietica iniziarono la liberazione della contea di Finnmark. La premier scandinava Erna Solberg ritiene che sia molto importante ringraziare la Russia. Il governatore della regione ha affermato che è tempo di revocare le sanzioni anti-russe, ma la Solberg non ha fretta.

75 anni fa i soldati dell'Unione Sovietica hanno iniziato a liberare la contea di Finnmark. La premier Erna Solberg ritiene che sia molto importante ringraziare la Russia.

"L'abbiamo fatto insieme. L'Unione Sovietica ci ha aiutato, eravamo alleati. Ne siamo grati", ha dichiarato la Solberg al giornale locale Verdens Gang (VG).

"È importante notare questa parte della nostra storia condivisa e ricordare quanta sofferenza ha sofferto la gente di Finnmark nel 1944 quando le loro case furono bruciate e fuggirono sulle montagne o furono massicciamente evacuate", ha aggiunto.

Oggi sia la premier Solberg sia la ministra degli Esteri Ine Eriksen Søreide sono arrivate ​​a Kirkenes per celebrare il 75° anniversario del giorno in cui le truppe russe, un tempo l'Armata Rossa, avevano attraversato il confine per combatterei i nazisti.

Arriva Lavrov

Sarà presente anche il re Harald e dalla Russia è giunto il ministro degli Esteri Lavrov. Arriva direttamente da Sochi, dove ha incontrato con il presidente Vladimir Putin e il capo di Stato turco Erdogan, nonché i leader dei Paesi africani.

A Kirkenes Lavrov festeggerà anche il suo 70esimo compleanno.

Per Lavrov questa è una rara opportunità arrivare in un posto dove il capo della diplomazia russa sarà accolto molto calorosamente e con parole di gratitudine, sostiene un esperto di Russia.

Più morti tra i russi

"Dobbiamo ricordare che sul suolo norvegese durante la Seconda Guerra Mondiale, a morire furono soprattutto i russi. La maggior parte dei caduti erano prigionieri di guerra, detenuti nei campi di lavoro forzato", dichiara Erna Sulberg.
Il ministro degli Esteri norvegese  Ine Marie Eriksen Soreide e il suo omologo russo Sergey Lavrov
© Sputnik .
Lavrov in Norvegia

Lo ricorderà anche nel suo discorso durante i principali eventi commemorativi che si terranno al monumento ai caduti nella piazza di Kirkenes.

Durante l'operazione Petsamo-Kirkenes nel 1944, persero la vita 2mila soldati russi.

Ottima collaborazione

Nel giornale Aftenposten il ministro degli Esteri russo Lavrov ha scritto che intere aree di cooperazione in molte settori si sono ridotte dopo l'inizio del conflitto ucraino nel 2014, e questo "non soddisfa gli interessi fondamentali dei nostri Paesi e popoli".

Venerdì mattina Lavrov ha avuto un incontro bilaterale con la ministra degli Esteri norvegese Ine Eriksen Søreide.

"Abbiamo una buona cooperazione pragmatica", ha dichiarato la ministra a VG. - Di recente, abbiamo organizzato con successo una riunione nell'ambito di una commissione bilaterale comune per la pesca. La collaborazione continua in molte aree importanti e si approfondisce dove è naturale. La nostra iniziativa è quella di iniziare a raccogliere i rifiuti di plastica, comprese le reti da pesca, nel Mare di Barents. Questa proposta è stata accolta molto bene dalla parte russa."
Tags:
Norvegia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik