22:33 11 Dicembre 2019
AK-12

Il nuovo video ‘HOT’ della Kalashnikov manderà a fuoco il tuo AK-12

© Sputnik . Vasily Raksha
Mondo
URL abbreviato
2100
Seguici su

Il leggendario produttore di armi russo Kalashnikov sta sviluppando una teoria tutta propria a proposito di campagne pubblicitarie. Qual è il modo migliore, si sono chiesti al dipartimento commerciale, per dimostrare la capacità dei nostri fucili da assalto se non quello di sparare fino a vedere quanto ce ne vuole per squagliarli?

Cosa bisogna fare per riuscire ad uccidere un Kalashnikov? Questa era l’idea del primo video pubblicato dalla leggendaria azienda di Izevsk sull’AK-74M e che ha già ottenuto quasi mezzo milione di visualizzazioni. Visto il successo, nella Repubblica Udmurta della Federazione Russa dove ha quartier generale la produzione, qualcuno deve essersi detto, perché allora adesso non iniziamo a massacrare anche tutti gli altri modelli?

Ecco quindi che è nata la serie “Destroyers of Weapons” e questa volta tocca all’Avtomat Kalashnikova 12, per gli amici AK-12. Che fine gli faranno fare? Bhé, semplice, guardate il video.

Il nuovo fucile, adottato dalle forze armate russe nel 2018, presenta una serie di miglioramenti: nuovo sistema di azionamento del gas, calcio regolabile al paramano, leva di armamento, leva della sicura e del selettore di fuoco modificate.

Il risultato finale del test è stato piuttosto buono considerato che sono stati sparati 680 colpi di seguito senza interruzione prima di far esplodere la canna e che il collaudatore è sopravvissuto. Per altro si tratta di ben 100 colpi in più rispetto all’AK-74M.

Intorno al 500 ° colpo, la canna del fucile è diventata talmente calda che ha preso fuoco. Eppure ha continuato a sparare perfettamente persino in quelle condizioni. Il tiratore non ha avuto problemi nel ricaricare nonostante le fiamme, mentre l'AK-74M a quel punto aveva seri problemi con le cartucce che non entravano più per via delle deformazioni del metallo che iniziava a sciogliere.

L’esame ‘post-mortem’ ha mostrato che solo il gruppo della canna fucile e il paramano erano danneggiati significativamente - tutte le altre parti erano solo coperte da fuliggine e, certo, molto calde. In definitiva è accertato che il nuovo AK-12 funzioni anche meglio della vecchia cara versione AK-74. Entrambi comunque significativamente al di sopra dei ‘soli’ 180 colpi consecutivi richiesti come requisito base dell'esercito russo.

Possiamo aspettarci altri video di demolizione delle armi della Kalashnikov; i commerciali a Izevsk oramai ci hanno preso gusto ed anzi giocano con gli spettatori domandando: “indovinate cos’è che distruggeremo la prossima volta?”.

Tags:
Kalashnikov, Kalashnikov, Video
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik