20:45 10 Dicembre 2019
Militari russi con equipaggiamenti Ratnik

La Repubblica Centrafricana potrebbe valutare la possibilità di dotarsi di una base russa

© Sputnik . Aleksei Filippov
Mondo
URL abbreviato
2210
Seguici su

Il progetto sarebbe stato possibile nel quadro dell’accordo intergovernativo sulla cooperazione militare firmato da Russia e la Repubblica Centrafricana nell'agosto del 2018.

"Continuiamo a lavorare con il Ministero della Difesa nazionale e il Ministero della Difesa russo su questo tema al fine di esplorare tale possibilità", ha detto il presidente della Repubblica Centrafricana Faustin-Arkange Tuadera in un'intervista a Sputnik.

Il presidente crede anche che i legami tra i due Stati non debbano limitarsi della Difesa e si augura di implementare anche altre forme di cooperazione.

L’ipotesi che una base militare russa o un'altra forma di cooperazione possa essere realizzata nel Paese era stata già ventilata lo scorso gennaio dalla Ministro della Difesa Marie Noel Koyara secondo la quale il progetto sarebbe stato possibile nel quadro dell’accordo intergovernativo sulla cooperazione militare firmato da Russia e la Repubblica Centrafricana nell'agosto del 2018.

Attualmente esiste un centro nella città di Berengo dove i soldati del Paese hanno a disposizione istruttori russi per l’apprendimento di tecniche di difesa più moderne.

La situazione nella Repubblica Centrafricana si era aggravata già fine 2013, quando nella capitale Bangui erano iniziati scontri tra militanti e oppositori cristiani. Solo all'inizio di quest'anno, il Presidente Tuadera e i rappresentanti dei gruppi armati hanno finalmente firmato un accordo di pace che mira a porre fine al lungo conflitto. In particolare, dovrebbero essere organizzate libere elezioni e il Governo si è impegnato a garantire la libertà di creare partiti e movimenti politici, nonché a creare le condizioni per il ritorno dei rifugiati.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik