Widgets Magazine
08:45 13 Novembre 2019
Il Topol'-M è un missile balistico intercontinentale di progettazione e costruzione russa.

Il fattore che frena l'attacco Usa contro la Russia secondo i media cinesi

© Sputnik . Ramil Sitdikov
Mondo
URL abbreviato
3451
Seguici su

Gli Stati Uniti non prendono in considerazione piani per attaccare la Russia per il deterrente delle forze nucleari strategiche, scrive la pubblicazione cinese Sohu.

"Nel mondo moderno, se un Paese ha forze nucleari strategiche, allora è considerato una potenza, pertanto sono chiamate "il segreto della pace", si legge nell'articolo.

Washington continua a temere la Russia, nonostante il crollo dell'Unione Sovietica e la sensibile diminuzione del budget militare, è convinto l'autore dell'articolo. Secondo quanto scritto, le forze nucleari strategiche russe sono ancora pienamente pronte al combattimento, cosa che "costringe gli americani a non surriscaldarsi".

Nel 1991 la Russia ha ricevuto il 70% delle forze nucleari dell'ex Unione Sovietica, quindi ha sempre avuto a disposizione mezzi terrestri, marittimi e aerei per effettuare attacchi strategici, ricorda Sohu.

"La Russia è l'unico Paese al mondo, ad eccezione degli Stati Uniti, che ha queste capacità", scrive l'autore.

Il ruolo principale nella "triade nucleare" russa è svolto da missili terrestri che sono rimasti pronti al combattimento anche dopo la fine dalla Guerra Fredda, si osserva nell'articolo.

Missile (foto d'archivio)
© Foto : Press service of the Ministry of Defence of the Russian Federation

La decisione di Washington di ritirarsi dall'accordo sul disarmo nucleare, compreso il trattato più importante sull'eliminazione dei missili a medio e corto raggio, sostiene Sohu, ha esercitato una forte pressione strategica sulla Russia. Tuttavia nelle esercitazioni di "Grom-2019", Mosca ha chiarito al mondo intero che nei prossimi anni la sua sicurezza sarà garantita dalle forze nucleari strategiche.

Tuttavia non ci sarà una nuova corsa agli armamenti, simile a quella tra Unione Sovietica e Stati Uniti, secondo l'autore.

"L'esercito russo può migliorare i suoi punti di forza, vale a dire le forze nucleari strategiche, e garantire l'affidabilità di un attacco di rappresaglia. Pertanto, nei prossimi decenni, gli Stati Uniti non oseranno nemmeno guardare la Russia", si conclude l'articolo.

Fine trattato Inf

All'inizio di quest'anno Washington ha annunciato il suo ritiro unilaterale dal Trattato Inf, accusando la Russia di averlo violato ripetutamente. Mosca ha respinto tutte le accuse sostenendo l'esatto opposto. Alla fine il 2 agosto l'accordo ha smesso di esistere.

Tags:
Difesa, Sicurezza, Geopolitica, USA, Cina, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik