Widgets Magazine
05:29 12 Novembre 2019
Orso labiato in cattività (Melursus ursinus)

Arrestato in India il bracconiere 'serial killer' più macabro al mondo

© Foto: Postdlf [CC BY-SA 3.0]
Mondo
URL abbreviato
0 131
Seguici su

Arrestato il bracconiere più ricercato dell'India che uccideva una specie di orso rara per mangiarne il pene convinto nelle sue proprietà afrodisiache.

L'orso labiato, o orso giocoliere (nome scientifico Melursus ursinus) è un orso notturno che abita le foreste dei bassopiani di India, Nepal, Bangladesh e Sri Lanka. E’ un plantigrado piuttosto raro il cui stato di conservazione è classificato ‘vulnerabile’ dalla IUCN (International Union for Conservation of Nature) per via del fatto che il suo habitat naturale è a rischio e per via del bracconaggio. Il motivo principale per cui veniva cacciato era la sua cistifellea, la quale veniva considerata di grande valore dalla medicina orientale ma negli ultimi tempi, si era aggiunto anche un altro movente, ancora più cinico e improbabile – la diceria locale secondo la quale il suo pene sarebbe afrodisiaco e consentirebbe prestazioni straordinarie a che se ne nutre.

Dopo che numerose carcasse di esemplari maschi adulti di questa specie erano state trovate con il pene amputato, il Dipartimento Forestale dello Stato indiano del Madhya Pradesh aveva approntato una intera tarsk force specifica per catturare il bracconiere seriale autore delle macabre uccisioni.

Alla fine un bracconiere di nome Yarlen, meglio conosciuto con l’alias di Luzalen, è stato indiziato. Durante l'interrogatorio, questi ha infine ammesso di aver ucciso un gran numero non solo di orsi labiati ma anche di tigri, pavoni e altre specie a rischio estinzione. Il bracconiere possedeva anche diverse carte d'identità e documenti falsi. Ha spontaneamente ammesso di aver iniziato quella professione illegale a soli 15 anni.

​Yarlen era un importante fornitore di organi e pelli di animali sul mercato nero internazionale. Secondo fonti dei media indiani, Yarlen era d’uso vendere cistifellea e pelli d’orso a uomini d'affari in India e Nepal.

La medicina tradizionale cinese ritiene che la cistifellea e gli organi riproduttivi degli orsi di bradipo possano curare malattie l'asma, disturbi cronici e in alcuni casi addirittura il cancro. Yarlen era già stato arrestato per la prima volta nel 2014. Tuttavia era stato poi rilasciato su cauzione dall'Alta Corte nel Maharashtra e poi aveva fatto perdere le sue tracce. Da allora era riuscito ad evitare la cattura vivendo una vita nomade.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik