Widgets Magazine
04:34 12 Novembre 2019
Scoperto tesoro a Mosca dei tempi dello zar Pietro il Grande

Scoperto tesoro a Mosca dei tempi dello zar Pietro il Grande

© Foto: mos.ru
Mondo
URL abbreviato
0 140
Seguici su

La scoperta, costituito da rare monete che si ritiene coniate tra il 1682 e il 1712, è stata fatta in una zona a circa due chilometri a nord-est del Cremlino della capitale russa.

Un vaso di ceramica in miniatura contenente dozzine di monete coniate a mano è stato trovato al vicolo Kostyansky a Mosca; l'oggetto si trovava a circa 1 metro e mezzo sotto il livello del suolo, secondo quanto riferito dal municipio moscovita.

Secondo quanto riferito, il manufatto era decorato con ornamenti e dipinto di marrone chiaro. Gli archeologi ritengono che l'oggetto sia stato usato come calamaio e prodotto in Europa occidentale.
Le 98 monete di metallo bianco trovate nel vaso pesano complessivamente 24,25 grammi e si ritiene che siano state coniate tra il 1682 e il 1712, durante il regno dello zar Pietro il Grande.

Il tesoro è stato il secondo oggetto dal valore storico-artistico rinvenuto sul vicolo Kostyansky Lane quest'anno. In estate, una serie di monete d'oro con un valore nominale compreso tra 5 e dieci rubli del periodo dello zar Nicola II venne trovata in una scatola di latta.

La zona in cui sono stati scoperti i reperti era nota in quanto erano collocati gli insediamenti che ospitavano i reggimenti della fanteria a Mosca, noti come "Streltsy". Queste unità godevano di molteplici privilegi, incluso il diritto di bere alcolici e di prendere parte agli scambi commerciali.

Pietro il Grande regnò la Russia tra il 1682 e il 1725, ed è considerato da molti storici russi uno dei più grandi leader della storia del Paese.

Tags:
Tesoro, Arte, Storia, Russia, Mosca
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik