Widgets Magazine
04:15 12 Novembre 2019
Gerusalemme

Archeologia, scoperta a Gerusalemme antica strada costruita da Pilato

© Foto : Pixabay
Mondo
URL abbreviato
0 40
Seguici su

Passaggio risalente all'epoca di Ponzio Pilato, scoperto a Gerusalemme. La strada, adornata con una fine pavimentazione, forse era un percorso per i pellegrinaggi religiosi.

Un'antica strada che probabilmente serviva per condurre i pellegrini al Tempio ebraico, costruita 2000 anni fa da Ponzio Pilato. E' la scoperta di una equipe di archeologi dell'Università di Tel Aviv e dell'Autorità dell'Antichità di Israele. 

Il corridoio lungo 220m e largo 8m, collega la piscina di Siloam con il Monte del Tempio, conosciuto anche come Spianata della Moschea, un luogo sacro nella religione ebraica. Sotto la pavimentazione del passaggio sono state ritrovate più di 100 monete antiche, risalenti all'anno 31 D.c, epoca in cui la regione ricadeva sotto la giurisdizione di Ponzio Pilato, governatore di Giudea. Questo è quanto riporta lo studio pubblicato sulla rivista dell'Istituto di Archeologia di Tel Aviv. 

"Alcune monete presentano sui lati l'anno di coniazione, il che vuol dire che il ritrovamento di una moneta dell'anno 30 indica che la strada è stata costruita nello stesso anno o successivamente", ha osservato Donald T. Ariel, archeologo e esperto di monete dell'Autorità e Antichità di Israele. 

Le monete ritrovate riportano l'anno tra il 17 e il 31, il che indica di costruzione del passaggio può presumibilmente essere datata nell'epoca di Ponzio Pilato. 

​Il corridoio era pavimentato con grandi blocchi di pietra, finemente intagliate e adornate. Questo lascia supporre che non si trattasse di una strada comune, ma di un percorso speciale, ad esempio un cammino di cui si servivano i pellegrini per raggiungere il tempio. 

"Se si fosse trattato semplicemente di una via per collegare il punto A con il punto B non ci sarebbe stato bisogno di costruire una strada così grandiosa", hanno osservato gli archeologi Joe Uziel e Moran Hagbi, coautori delle investigazioni.

Secondo Nahshon Szanton, autore principale dello studio, la costruzione sarebbe servita a Ponzio Pilato in parte per "pacificare gli abitanti di Gerusalemme", in parte per un tentativo di "dar lustro al proprio nome attraverso la costruzione di grandi progetti di costruzione. 

Il passaggio è stato ritrovato tra le macerie della città, distrutta nel 70 d.c dai romani, in seguito a una insurrezione degli ebrei.

Tags:
Archeologia, Tempio di Gerusalemme, Gerusalemme, Israele
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik