13:09 21 Novembre 2019
Foto dal satellite di Hagibis

Giappone, secondo i metereologi due nuovi tifoni colpiranno il Paese questa settimana

© AP Photo /
Mondo
URL abbreviato
112
Seguici su

Due tifoni si starebbero in queste ore dirigendo verso le coste giapponesi mentre il Paese del Sol Levante si sta ancora riprendendo dal funesto passaggio di Hagibis della settimana scorsa.

L'agenzia metereologica giapponese (Japan Metereological Agency) ha avvertito che due nuovi tifoni si abbatteranno sulle coste del Giappone.

Il primo di essi, Neoguri colpirà a sud di Tokyo la mattina di martedì 22 ottobre, con dei venti che potranno raggiungere i 162km/h con una pressione massima di 985 ettopascal (739 millimetri di mercurio/mmHg).

Il secondo tifone, denominato Bualoi, si infrangerà invece contro le coste orientali del Paese del Sol Levante il 26 ottobre e si prospetta ancora più potente e pericoloso rispetto a Neoguri, con venti che potranno facilmente superare i 180 km/h.

Come fatto notare dalla JMA, si tratterà del ventesimo e del ventunesimo fenomeno metereologico di questo genere ad interessare quest'anno il territorio nipponico.

Hagibis e le sue conseguenze

Intanto il Giappone si sta ancora riprendendo dal passaggio di Hagibis, il tifone più potente degli ultimi 60 anni, che la scorsa settimana ha portato poderose raffiche di vento e piogge torrenziali ad abbattersi sul Paese, con circa 80000 case che a tutt'oggi sono rimaste sommerse e senza elettricità.

I media giapponesi hanno fatto sapere che il bilancio dei morti provocati da Hagibis è salito a 78 persone, con il maggior numero di vittime che è stato registrato nella prefettura di Fukushima, mentre i feriti sarebbero 395.

Gli effetti peggiori del tifone si sono visti a Nagano, che è diventata uno dei simboli della tragedia, dopo che lo straripamento del fiume Chikuma ha portato al completo allagamento della città.

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik