13:25 21 Novembre 2019
Via Lattea

Misteri cosmici: perché la nostra galassia sta accumulando gas?

CC0 / Pixabay
Mondo
URL abbreviato
210
Seguici su

Sembra esserci uno squilibrio nella Via Lattea, gli astronomi hanno scoperto che i gas in ‘entrata’ sarebbero molto maggiori dei gas in ‘uscita’ ma non hanno ancora del tutto capito il perchè.

Gli astronomi hanno scoperto uno strano surplus di gas nella osservando la Via Lattea, la nostra galassia. Analizzando i dati raccolti negli ultimi dieci anni grazie al telescopio spaziale Hubble, un team di astronomi che presto pubblicherà i risultati della propria ricerca su ‘The Astrophysical Journal’, ha concluso che nella nostra galassia ci sarebbe uno squilibrio significativo – piuttosto dell’equilibrio che si sarebbe attesi tra gas in uscita e gas in entrata, i gas in entrata sarebbero molto maggiori e la quantità di materia starebbe quindi aumentanto.

Secondo i ricercatori i dati dello spettrografo Cosmic Origins di Hubble (COS), parlerebbero chiaro. Questo strumento permette al telescopio di studiare oggetti che assorbono o emettono luce e determinarne aspetti quali temperatura, composizione chimica, velocità e densità. Grazie a COS il team è riuscito ad osservare e tracciare anche i movimenti dei gas i quali allo spettrometro appaiono più rossi quando si allontanano e più blu quando si avvicinano (fenomeno conosciuto come ‘spostamento verso il blu’). Il blu è risultato decisamente prevalente rispetto al rosso. Gli scienziati non hanno ancora ben chiaro il motivo di questo fenomeno ma, con il metodo deduttivo, ipotizzano le due seguenti:

  • L’eccesso di gas potrebbe semplicemente provenire dallo Spazio interstellare sprigionato da lontane supernovae o altre esplosioni cosmiche.
  • La potenza dell’attrazione gravitazionale della Via Lattea potrebbe essere in grado di ‘strappare’ materia alle galassie vicine e più piccole.

I gas lasciano la nostra galassia quando eventi come supernove e venti stellari li spingono fuori dal disco galattico della Via Lattea. Quando i gas invece ricadono, contribuiscono alla formazione di nuove stelle e pianeti. Quindi l'equilibrio tra l'afflusso e il deflusso di gas è importante per regolare il modo in cui oggetti come le stelle si formano in galassie come la nostra.

"Studiare in dettaglio la nostra galassia fornisce la base per comprendere le galassie in tutto l'universo e ci siamo resi conto che in realtà tutto ciò è ancora più complicata di quanto immaginassimo", ha affermato il co-autore della ricerca Philipp Richter dell'Università di Potsdam in Germania.
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik