15:53 15 Gennaio 2021
Mondo
URL abbreviato
L'operazione turca "Fonte di Pace" in Siria (94)
0 42
Seguici su

In precedenza, è stato riferito che le forze armate turche hanno ripreso gli attacchi alla città di Ras al-Ayn nel nord-est della Siria venerdì, nonostante un temporaneo accordo di cessate il fuoco con gli Stati Uniti, secondo il canale televisivo Al Mayadeen, citando fonti curde.

Secondo l'agenzia di stampa SANA della Siria, l'esercito turco ha lanciato attacchi di artiglieria contro diversi villaggi situati nell'area di Ras al-Ayn. Il canale televisivo Al Arabiya ha riferito che gruppi di opposizione siriani che combattono dalla parte di Ankara hanno attaccato un convoglio umanitario diretto a Ras al-Ayn.

In precedenza, gli Stati Uniti e la Turchia hanno raggiunto un accordo per attuare un cessate il fuoco di 120 ore nel nord-est della Siria per consentire il ritiro delle forze delle Unità di Difesa del Popolo curde (YPG).

La Turchia ha iniziato la sua operazione militare nella Siria settentrionale il 9 ottobre, suscitando condanne da parte della comunità internazionale, anche da parte degli Stati Uniti, dell'Unione Europea e di molti paesi arabi.

Damasco l'ha considerata una violazione dell'integrità territoriale della Siria e ha dispiegato le sue truppe nel nord del paese, mentre la Russia, che sostiene il governo siriano nella sua lotta contro il terrorismo, ha sottolineato che qualsiasi escalation del conflitto siriano dovrebbe essere evitata. 

Il 17 ottobre il premiere italiano Giuseppe Conte ha invitato con forza il presidente turco a porre fine all'offensiva militare in Siria nord-orientale, sottolineando nel contempo la posizione unitaria del governo italiano sulla questione, delle forze politiche, così come dell'opinione pubblica.

Nuovi messaggi
  • 18:29

    "Tregua in Siria tiene" - Trump

    Il cessate il fuoco in Siria sta funzionando, sia il presidente della Turchia che i curdi siriani lo vogliono e "arriverà la soluzione definitiva", ha twittato il leader americano Donald Trump.

    Trump ed Erdogan al Consiglio NATO di Bruxelles del 2018

    Trump dopo telefonata con Erdogan: "tregua in Siria tiene"

    Il cessate il fuoco in Siria sta funzionando, sia il presidente della Turchia che i curdi siriani lo vogliono e "arriverà la soluzione definitiva", ha twittato il leader americano Donald Trump.
    Leggi tutto
  • 16:55

    Ambasciatore Turchia a Roma: Posizione dell’Italia (sulla Siria) danneggia i rapporti bilaterali

    L'ambasciatore della Turchia in Italia, Murat Salim Esenli

    Ambasciatore Turchia a Roma: Posizione dell’Italia (sulla Siria) danneggia i rapporti bilaterali

    Il rapporto diplomatico tra Italia e Turchia ha subito un "danno", lo dice l'ambasciatore dell Turchia in Italia durante un'apposita conferenza stampa.
    Leggi tutto
  • 15:59

    La Turchia dovrebbe porre fine alla sua operazione nella Siria settentrionale - Tusk

    Il cessate il fuoco nella Siria settentrionale concordato da Stati Uniti e Turchia è insufficiente, Ankara dovrebbe porre fine immediatamente alla sua operazione, ha detto venerdì il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk.

    "Il cosiddetto cessate il fuoco, non è quello che ci aspettavamo. In realtà, non è un cessate il fuoco, è una richiesta di capitolazione dei curdi. Penso che qui dobbiamo essere molto coerenti... chiedere alla Turchia di mettere un porre fine alla sua azione militare immediatamente e ritirare le sue forze e rispettare il diritto internazionale umanitario", ha detto Tusk ai giornalisti.

  • 15:43

    La Turchia continuerà con l'offensiva in Siria se l'ONU violerà i suoi obblighi - Erdogan

    La Turchia continuerà la sua operazione militare in Siria settentrionale se gli Stati Uniti non manterranno la promessa di ritirare le milizie curde dalla zona di sicurezza di 30 km al confine tra Siria e Turchia, ha detto venerdì il presidente Recep Tayyip Erdogan.

    "Se gli Stati Uniti manterranno la promessa entro martedì sera, allora la zona sicura sarà una questione risolta. Altrimenti, l'operazione continuerà da dove è stata sospesa", ha detto Erdogan.

  • 15:43

    Tredici civili uccisi, 70 feriti in un attacco aereo turco nel nord-est della Siria - Rapporti

    Tredici civili sono stati uccisi e altri 70 sono stati feriti in un attacco aereo dell'aeronautica turca su un convoglio umanitario nel nord-est della Siria, ha riferito il canale televisivo Al Mayadeen.

    Secondo il canale, il convoglio umanitario si stava dirigendo dall'insediamento di Tal Tamr alla città di Ras al-Ayn.

  • 15:42

    La Germania accoglie con favore il cessate il fuoco in Siria, spera in una tregua permanente - portavoce

    Berlino è soddisfatta della decisione del governo turco di sospendere l'operazione militare nella Siria nord-orientale, ha dichiarato il portavoce del ministero degli Esteri tedesco Christopher Burger durante un briefing stampa venerdì.

    "Riguardo a tale questione, possiamo dire che tutto ciò che possa portare alla fine della guerra nel nord della Siria, a una de escalation della situazione e alla protezione della popolazione civile non può che essere accolto positivamente", ha affermato Burger.

    "Speriamo che il cessate il fuoco porti a una tregua permanente. Perché ciò accada è necessario che entrambe le parti discutano le questioni strategiche", ha osservato Burger.

  • 14:24

    Cinque persone sono morte in un attacco aereo turco, secondo i media siriani

    Cinque civili sono morti e 20 sono rimasti feriti a seguito di un attacco aereo dell'aeronautica turca in un villaggio nel nord-est della Siria, nonostante il cessate il fuoco, riporta la televisione di stato siriana.

    "Cinque civili sono morti a seguito di un attacco aereo da parte del regime turco nel villaggio di Umm al-Kheir nelle vicinanze di Ras al-Ayn", ha riferito il canale televisivo Ikhbariya.

    Allo stesso tempo, le Forze Democratiche Siriane in una dichiarazione ufficiale hanno affermato che a seguito dell'attacco, non sono stati uccisi civili, ma cinque soldati dell'organizzazione e che ci sono alcuni feriti tra la popolazione civile.

  • 13:41

    Erdogan afferma che discuterà di una zona di sicurezza in Siria con Putin il 22 ottobre

    Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha dichiarato venerdì che discuterà di una zona di sicurezza in Siria con il presidente russo Vladimir Putin la prossima settimana, durante il loro incontro del 22 ottobre nella località russa di Sochi, nel Mar Nero.

    "L'organizzazione terroristica lascerà la zona di sicurezza di 32 chilometri di larghezza e 444 chilometri di lunghezza, da ovest a est, come concordato. Martedì discuterò la prossima fase con Putin", ha detto Erdogan ai giornalisti .

  • 13:40

    Erdogan smentisce rapporti su violazione del cessate il fuoco in Siria settentrionale

    Venerdì il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha smentito le notizie secondo cui gli scontri continuano nel nord della Siria nonostante la sospensione dell'operazione turca concordata all'inizio di questa settimana.

    "Cari amici, non so da dove prendiate le vostre informazioni, ma ho ricevuto notizie dal ministro della difesa nazionale, tali conflitti non sono in discussione, questa è disinformazione, queste sono speculazioni. Per favore non ascoltate quelle speculazioni", ha detto Erdogan ai giornalisti, come citato dal canale TRT World.

Tema:
L'operazione turca "Fonte di Pace" in Siria (94)
Tags:
Turchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook