11:40 21 Novembre 2019
La fine del mondo

Famiglia olandese chiusa 9 anni in cantina in attesa della ‘fine del mondo’

CC0 / Pixabay
Mondo
URL abbreviato
234
Seguici su

Una famiglia di sei persone è vissuta in totale isolamento per nove anni ‘aspettando la fine dei tempi’ in uno scantinato in Olanda. A salvarla è stato il figlio maggiore che è scappato.

Sembra la trama di uno dei quei film di fantascienza in cui i protagonisti per sopravvivere ad un futuro distopico o sfuggire alla catastrofe vanno a rifugiarsi nel sottosuolo e ci restano generazioni intere. Invece alla polizia olandese che domenica sera è stata chiamata ad intervenire nella fattoria isolata del villaggio di Ruinerwold, deve essere sembrato tutto molto reale.

Un giovane di 25 anni, figlio maggiore di una famiglia composta da altri 4 fratelli ed un adulto, è fuggito ed è corso al più vicino pub per chiedere aiuto. Si è presentato sporco, trasandato e confuso cercando di spiegare al proprietario del pub che era partito di notte perché “non era possibile durante il giorno” e che se ne era andato perché “voleva porre fine a quella vita”.

I media olandesi riferiscono che quando la polizia è arrivata sul posto indicato dal giovane, ha trovato 4 bambini ed un uomo, ritenuto inizialmente loro padre, che vivevano nascosti nel seminterrato della fattoria da nove anni, in “attesa della fine del mondo”, come avrebbero loro stessi ammesso.

Josef B., tuttofare di 58 anni che in precedenza era l'unico inquilino noto della casa, è stato immediatamente arrestato per essersi rifiutato di collaborare e per sospetto di sequestro di persona.

I fratelli vivevano nel seminterrato che era accessibile solo attraverso una scala nascosta dietro un armadio nel soggiorno, e secondo quanto riferito non erano neppure consapevoli che esistessero altre persone al mondo. La casa stessa è isolata da un canale, accessibile da un unico ponte e protetta da un cancello chiuso a chiave. I vicini che dopo la notizia hanno cercato di indagare, hanno scoperto che la proprietà era costellata di telecamere di sorveglianza.

Secondo il fratello maggiore, i bambini non erano mai stati a scuola e non erano registrati da nessuna parte. Si ritiene che la famiglia fosse autosufficiente dal punto di vista alimentare, grazie ai prodotti della fattoria. Mistero anche sulle sorti della madre, forse morta prima che la famiglia si trasferisse nella proprietà, forse sepolta proprio lì.

L'unico che fosse mai stato visto fuori dalla proprietà era proprio Josef B., che i vicini testimoniano estrasse ed uscisse quotidianamente dalla fattoria. Alcuni affermano che avesse comportamenti qualche volta strani, tipo guardare con il binocolo chi si avvicinava troppo.

La polizia sta ancora indagando sul modo in cui la famiglia sarebbe riuscita a vivere per così tanto tempo in isolamento e sull'esatta natura della relazione tra Josef B. e la famiglia.

Tags:
Olanda
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik