21:33 14 Dicembre 2019
Il confine tra Siria e Turchia

Aggiornamenti: L'operazione "Fonte di Pace" continua per la seconda settimana

© Sputnik . Hikmet Durgun
Mondo
URL abbreviato
L'operazione turca "Fonte di Pace" in Siria (93)
527
Seguici su

La Turchia ha lanciato un'offensiva al confine contro i miliziani curdi quasi immediatamente dopo la decisione del 9 ottobre del presidente Trump di ritirare le truppe americane dalla Siria settentrionale.

Il governo siriano ha affermato che l'operazione della Turchia equivale a un'aggressione e costituisce una violazione della sovranità e dell'integrità territoriale della Siria. Il governo siriano ha inoltre dispiegato truppe nel nord della Siria prendendo il pieno controllo della città di Manbij il 15 ottobre.

Lunedì il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha firmato un ordine esecutivo che autorizza sanzioni contro i funzionari e le autorità turche, compresi i ministeri della Difesa e dell'Energia, in risposta all'operazione Fonte di Pace di Ankara nel nord-est della Siria.

A sua volta, il presidente Recep Tayyip Erdogan ha promesso di continuare l'offensiva, che secondo lui mira a proteggere l'area vicino al confine del suo paese e a estromettere le Forze Democratiche Siriane a guida curda, che Ankara considera affiliate al Partito dei lavoratori del Kurdistan (PKK), considerato gruppo terroristico dalla Turchia.

Nuovi messaggi
  • 20:16

    Le truppe siriane entrano Kobane

    Le divisioni dell'esercito siriano sono entrati nella città di Kobane, situata a 150km da Aleppo nel nord della Siria, vicino al confine con la Turchia, lo comunica il corrispondente di Sputnik.

  • 19:49

    Congresso Usa adotta sanzioni contro Erdogan e chi coopera militarmente con Turchia

    I legislatori statunitensi hanno presentato un disegno di legge che impone sanzioni contro il presidente turco Recep Tayyip Erdogan e soggetti stranieri impegnati nella cooperazione militare con la Turchia.

    Congresso USA

    Congresso Usa adotta sanzioni contro Erdogan e chi coopera militarmente con Turchia

    All'inizio della giornata la capogruppo dei Repubblicani alla Camera dei Rappresentanti Liz Cheney ha dichiarato che il partito stava mettendo a punto un disegno di legge per imporre sanzioni contro la Turchia che sarebbe stato introdotto nelle prossime ore.
    Leggi tutto
  • 19:46

    Trump dice il PKK è peggio del Daesh

    Il presidente statunitense Donald Trump ha affermato che il Partito dei Lavoratori del Kurdistan (PKK) è peggio dell Daesh.

    Ha fatto questa dichiarazione durante la conferenza stampa congiunta con il presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella.

    Trump ha inoltre dichiarato che le sanzioni statunitensi contro la Turchia saranno "devastanti" se l'incontro tra il vicepresidente Mike Pence e il presidente turco Recep Tayyip Erdogan si concluderà con un nulla di fatto.

    Il presidente degli Stati Uniti ha aggiunto di non aver dato ad Erdogan il via libera per invadere la Siria. Commentando l'operazione militare turca in Siria, Trump ha detto di non aver intenzione di sacrificare soldati americani, aggiungendo che si tratta di un conflitto tra Turchia e Siria e "la Siria non è nostra amica, Assad non è nostra amico".

  • 16:37

    Trump: "va bene" se la Siria viene aiutata dalla Russia, afferma che i curdi "non sono angeli"

    Il presidente USA Donald Trump ha dichiarato che a lui "starebbe bene" se la Siria ricevesse aiuto dalla Russia nella situazione di stallo di Damasco con la Turchia, e sembra aver preso le distanze dai curdi siriani, alleati degli Stati Uniti, dicendo che non sono "angeli".

    Parlando con i giornalisti alla Casa Bianca mercoledì Trump ha detto che preferirebbe colpire Ankara con delle sanzioni piuttosto che combattere nella regione.

  • 16:27

    Repubblicani stanno preparando una legge per imporre sanzioni alla Turchia

    Il presidente del comitato repubblicano della Camera dei rappresentanti, Liz Cheney ha dichiarato mercoledì che i repubblicani della Camera degli Stati Uniti stanno preparando un disegno di legge per imporre sanzioni alla Turchia che introdurranno nelle prossime ore.

  • 16:26

    Pompeo spera di ottenere una risoluzione per porre fine all'incursione della Siria in Turchia entro 24 ore

    "Spero davvero che riusciremo a ottenere una risoluzione quando io e il vice presidente (Mike Pence) ci recheremo ad Ankara oggi, forse in 24 ore a partire da adesso", ha detto Pompeo a Fox Business.

  • 15:50

    Erdogan ha criticato le dichiarazioni della Lega araba

    Erdogan ha criticato le dichiarazioni della Lega araba nei confronti dell'offensiva della Turchia in atto in Siria nord-orientale.

    "La Turchia non sta combattendo contro i siriani, sta combattendo con i siriani contro gli oppressori", ha detto Erdogan in una riunione del partito al governo Sviluppo e Giustizia ad Ankara, come citato dai media.

  • 15:41

    Il Cremlino prevede che l'operazione della Turchia in Siria sarà proporzionale

    "Rispettiamo il diritto della Turchia di adottare misure per garantire la propria sicurezza, ma prevediamo che l'operazione sarà proporzionale all'obiettivo finale: garantire la sicurezza e le attività atte a mantenere la sicurezza", ha detto Peskov ai giornalisti.

    Rispondendo alla domanda su quando l'operazione terminerà , Peskov ha osservato che "è difficile parlare di eventuali date".

  • 15:22

    La Turchia non insiste sulla presenza militare nella città siriana di Manbij, la priorità e ripulrire l'area dai terroristi - Erdogan

    Ankara non insiste sulla presenza dei suoi militari a Manbij in Siria, la priorità è che i terroristi lascino l'area, ha detto il presidente turco Recep Tayyip Erdogan.

    "Abbiamo accordi con la Russia su Manbij e quando incontreremo lo spettabile presidente Putin, ne discuteremo con lui. Non abbiamo tale obiettivo - sicuramente essere a Manbij. Abbiamo un solo obiettivo, che ci siano la Russia o il regime siriano, ma i terroristi devono essere cacciati", ha detto Erdogan ai giornalisti.

  • 15:22

    Conte: Italia decisa su stop armi alla Turchia, ma serve unità Ue

    Secondo il premier Conte, "l’intervento militare turco nel Nord-est della Siria mette a rischio la stabilità e la sicurezza dell’intera regione, causando nuove sofferenze ai civili ed ulteriori sfollati."

    Il Presidente Conte alla 74ª Assemblea Generale delle Nazioni Unite

    Conte: Italia decisa su stop armi alla Turchia, ma serve unità Ue

    Secondo il premier Conte, "l’intervento militare turco nel Nord-est della Siria mette a rischio la stabilità e la sicurezza dell’intera regione, causando nuove sofferenze ai civili ed ulteriori sfollati."
    Leggi tutto
  • 15:12

    La Turchia considera inaccettabili le sanzioni e promette ritorsioni - ministro Esteri turco

    "Vogliamo proteggere la sicurezza del nostro paese... non ci inchineremo a nessun tipo di sanzione, e ciò non avrà alcun impatto sulla nostra risolutezza. E naturalmente per quanto riguarda queste sanzioni, ricambieremo, se necessario”, ha concluso il ministro degli Esteri.

    Ankara

    Ankara promette ritorsioni contro sanzioni USA per l’operazione turca in Siria

    Lunedì, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha firmato un ordine esecutivo che autorizza sanzioni di ampia portata contro i funzionari e le entità turche, compresi i ministri della difesa e dell'energia turchi, in risposta alle operazioni militari in corso ad Ankara nella Siria settentrionale.
    Leggi tutto
  • 15:11

    Esercito siriano entra a Raqqa per la prima volta in 5 anni - Sputnik

    Le divisioni dell'esercito siriano sono entrate per la prima volta in cinque anni nella città siriana di Raqqa e hanno stabilito dei punti di osservazione - fonte sul campo di Sputnik.

    Adesso all'entrata di Raqqa sventolano le bandiere siriane

    Esercito siriano entra a Raqqa per la prima volta in 5 anni - Sputnik

    Le divisioni dell'esercito siriano sono entrate per la prima volta in cinque anni nella città siriana di Raqqa e hanno stabilito dei punti di osservazione - fonte sul campo di Sputnik.
    Leggi tutto
  • 15:10

    Erdogan può arrivare in Russia entro fine ottobre - Cremlino

    Erdogan può arrivare in Russia entro fine ottobre - Cremlino

    Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan potrebbe arrivare in Russia con una visita di lavoro entro fine ottobre, comunica il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov.
    Leggi tutto
Tema:
L'operazione turca "Fonte di Pace" in Siria (93)
Tags:
Turchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik