17:11 22 Novembre 2019
Stoccolma, Svezia

Il sottomarino russo che aveva violato le acque svedesi nel 2014 in realtà era una boa meteorologica

© Sputnik . Aleksey Filippov
Mondo
URL abbreviato
1102
Seguici su

Se da un lato l'errore è stato rapidamente accertato nei circoli interni della marina, nel frattempo sono stati garantiti ulteriori fondi per la difesa, tra cui l'acquisizione di sottomarini di nuova generazione e un potenziamento della flotta di sottomarini esistente.

Il "sottomarino straniero confermato", che è stato allungo cercato nell'arcipelago di Stoccolma nel 2014 e che i media svedesi sostenevano a gran voce e senza fondamento come appartenente alla Russia, non era in realtà un ottimo oggetto d’ispirazione per un romanzo di Tom Clancy, ma una semplice boa meteorologica.

Nell'autunno del 2014, l'allora comandante supremo Sverker Göransson dichiarò in una conferenza stampa che un "sottomarino più piccolo" aveva "violato le acque svedesi", portando all’organizzazione della costosa Operazione Eagle. Non ha prodotto risultati, dato che non c'è mai stata davvero una violazione dei confini da parte di una potenza straniera, ha detto una fonte interna anonima al quotidiano Svenska Dagbladet.

Invece, ciò che il ministro della Difesa Peter Hultqvist aveva descritto come una "grave e grave violazione del territorio svedese" è stato in realtà un falso positivo da prate di una boa meteorologica. Formalmente chiamata Oceanographic Data Acquisition Booy (ODAB), la boa apparteneva all’Istituto Meteorologico e Idrologico Svedese (SMHI) della Svezia e raccoglieva anche dati per le forze armate. La boa era difettosa, quindi è stata riparata utilizzando una delle navi dell'amministrazione marittima svedese, la MS Fyrbyggaren.

Per localizzare e comunicare con la boa, è stato inviato un segnale acustico codificato. Il segnale è stato successivamente ricevuto da un vecchio sottomarino svedese di classe Södermanland ed è stato considerato il più forte elemento di prova a conferma di una presunta violazione straniera delle acque svedesi.

Ulteriori analisi, tuttavia, hanno messo in dubbio questa ipotesi. Una registrazione simile di un nuovo sottomarino di classe Gotland che aveva a bordo equipaggiamenti più avanzati e moderni, ha confutato la conclusione iniziale.

“Il suono è stato studiato in ogni modo possibile con dati provenienti da diverse fonti per lungo tempo, ma senza risultati. In effetti, era disponibile solo una singola registrazione, e ciò era inadeguato ", ha affermato un'altra fonte interna.

Così le autorità e il governo svedese sono stati informati dell'errore nel maggio 2015. Solo quattro mesi dopo, il parlamento è stato informato. Secondo Svenska Dagbladet, nella relazione finale segreta al governo del settembre 2015, la difesa svedese sosteneva ancora che c'era stata una violazione delle acque svedesi "oltre ogni ragionevole dubbio". Ci sono voluti altri quattro anni affinché le informazioni arrivassero al pubblico.

Nel frattempo, questo errore è stato apparentemente utilizzato per garantire lo stanziamento di centinaia di milioni nella spesa per la difesa. A metà giugno 2015, alle forze armate svedesi sono stati stanziati ulteriori 10 miliardi di corone svedesi (circa $ 1 miliardo) e hanno ricevuto risorse extra per la caccia ai sottomarini. Alla fine di giugno 2015, lo stato ha deciso di acquistare i nuovi sottomarini A26 da Saab ed eseguire un aggiornamento di due sottomarini di classe Gotland per un importo di 8,6 miliardi di corone svedesi ($ 860 milioni).

Nell'autunno del 2014, lo stesso Svenska Dagbladet ha subito dato la colpa rapidamente alla Russia con titoli come "Sottomarino russo danneggiato ricercato nell'arcipelago di Stoccolma" e citando “presunte” comunicazioni intercettate dal "sottomarino", ovvero la boa meteorologica difettosa. Anche altri rinomati giornali svedesi, come Dagens Nyheter, sono saltati sul carro della Russia.

Correlati:

Svezia rinnova la "base navale sotterranea più grande del mondo" per paura della Russia
Santa Greta! L'arcivescovo di Svezia equipara l'attivista a un profeta biblico
Premier Svezia: il nostro paese non è disposto ad aderire alle alleanze militari
Tags:
Svezia, Sottomarini russi, Sottomarino, Sottomarini, Sottomarino
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik