Widgets Magazine
04:10 12 Novembre 2019
Gli UFOAerei di Lufthansa

“Annunciato sciopero degli UFO” – allerta shock sul sito della Lufthansa

© Foto : Pixabay © AFP 2019 / DANIEL ROLAND
1 / 2
Mondo
URL abbreviato
222
Seguici su

Se dovete prenotare un volo Lufthansa fareste bene a tenere presente che per domenica 20 ottobre è previsto uno sciopero degli UFO.

Nella speciale sezione che appare da qualche giorno in alto a destra del sito ufficiale della compagnia tedesca denominato “Information on the announced strike of UFO” troverete tutte le delucidazioni del caso.

“UFO ha invitato i suoi membri a scioperare per diverse ore domenica mattina. Lufthansa sottolinea espressamente che questo sciopero è illegale, poiché sia lo status sindacale dell'UFO che il potere di rappresentanza del consiglio esecutivo dell'UFO rimangono poco chiari. Si sta esaminando se saranno intraprese azioni legali contro lo sciopero annunciato. L'obiettivo di Lufthansa è di essere in grado di mantenere l'intero programma di volo nonostante l'appello del 20 ottobre. Ti preghiamo di informarti regolarmente su questa pagina web e di lasciare il tuo numero di cellulare nel tuo profilo Miles & More o nella tua prenotazione e di tenerti informato automaticamente sulle modifiche future”.

Sarebbe bastato aggiungere tra parentesi che UFO sta per Unabhängige Flugbegleiter Organisation, che in tedesco significa “Organizzazione degli assistenti di volo indipendenti” per evitare qualsiasi equivoco e non spaventare oltre misura i passeggeri più ingenui ma, evidentemente, in Germania iniziano ad abituarsi anche loro agli scioperi e presumono che certe sigle sindacali siano oramai di dominio comune anche all’estero.

In effetti questo non è certo il primo sciopero che affronta la Lufthansa negli ultimi anni. Se la compagnia tedesca vantava un tempo invidiabili record di costanza e zelo, da qualche anno a questa parte devono registrare anche oltr’Alpe inquietanti tendenze al malcontento e disservizio. Proviamo a stilare un breve escursus, per altro assolutamente non omnicomprensivo:

  • Dicembre 2014 – 1350 voli cancellati - Sciopero proclamato dal sindacato Cockpit (sindacato piloti) per vertenza su salari e trattamenti pensionistici. Coinvolti almeno 150mila passeggeri. La difficoltà di raggiungere un accordo sul programma pensionistico nascondeva anche il malcontento dei sindacati per il progetto di riduzione dei costi con cui Lufthansa intendeva mettersi in condizione di competere con le compagnie lowcost.
  • Marzo 2015 – Sciopero piloti con 750 voli a corto e medio raggio cancellati per poi passare nei giorni successivi ai voli intercontinentali con un altra settantina di voli cancellati. In tutto disagi per circa 100 mila passeggeri.
  • Settembre 2015 – Turbato anche dalla tragedia Germanwings (quella del folle suicidio del pilota Lubitz che portò tra l’altro alla low cost di proprietà Lufthansa) il sindacato Cockpit segna il tredicesimo sciopero nell’ambito della stessa vertenza sulla pensioni e la riduzione costi nel giro di 18 mesi cancellando altri 84 voli a lungo raggio.
  • Novembre 2015 – Questa volta scioperano anche assistenti di volo e personale di bordo. In tutto oltre 113 mila passeggeri a terra dopo una settimana intera di disagi.
  • Aprile 2016 – Sciopero dei sindacati Verdi, 900 voli cancellati in sei città tedesche. 87 mila viaggiatori interessati.
  • Novembre 2016 – Lunghissima vertenza con i piloti che lamentano assenza di aumenti salariali da oltre cinque anni porta a più di 2.600 voli cancellati e 300 mila passeggeri interessati. Alla fine otterranno un accordo con la compagnia che l’anno dopo dichiarerà persino un ottimo utile di bilancio.
  • Dopo l’accordo raggiunto nel 2017 e l’utile della compagnia, si è riscontrato un periodo di relativa tranquillità, interrotto tuttavia dagli scioperi dell’aprile 2018 (sindacato Verdi), 800 voli cancellati, e dagli ancora più frequenti scioperi di quest’anno – gennaio, in quel caso sciopero degli aeroporti tedeschi, luglio, assistenti di volo, settembre, scipero a Francoforte, Berlino e Monaco del personale di cabina.

Ed arriviamo ai giorni nostri con lo sciopero degli UFO.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik