00:28 16 Novembre 2019

Usa e Talebani cercano di ripristinare le trattative di pace

© AP Photo / Allauddin Khan
Mondo
URL abbreviato
212
Seguici su

I rappresentanti degli Stati Uniti e quelli dei talebani hanno iniziato a discutere dei modi per riprendere i negoziati per risolvere la situazione in Afghanistan. Lo riferisce oggi il Wall Street Journal citando fonti proprie.

Il rappresentante speciale degli Stati Uniti Zalmay Khalilzad alla fine di settembre ha incontrato i diplomatici di altri paesi a New York e all'inizio di ottobre ha incontrato i rappresentanti dei talebani in Pakistan, riporta il giornale. Nel corso di questi incontri, sono state discusse le misure per consolidare la fiducia, che potrebbero includere il possibile scambio di prigionieri o la riduzione della violenza.

Secondo le fonti, lo scambio di prigionieri potrebbe portare alla liberazione di Anas Haqqani, un membro del gruppo di insurrezionalisti islamici Rete Haqqani. I talebani da parte sua potrebbero liberare due professori dell'Università americana dell'Afghanistan, uno statunitense ed altro australiano, catturati nel 2016.

Viene enfatizzato che il Dipartimento di Stato americano si è rifiutato di fornire al quotidiano qualsiasi commento riguardo all'incontro di Khalilzad e Talebani in Pakistan. Tuttavia, il dicastero statunitense ha affermato che il viaggio dell'inviato speciale degli Stati Uniti in Pakistan non dovrebbe essere considerato come l'inizio di una soluzione pacifica in Afghanistan.

Accordo fra Usa e Talebani

Nei mesi scorsi i rappresentanti di Stati Uniti e dei Talebani hanno tenuto una serie di incontri per negoziare i modi per risolvere la situazione in Afghanistan.

All'inizio di settembre il rappresentante speciale degli Stati Uniti Zalmay Khalilzad ha dichiarato che la versione preliminare dell'accordo prevede il ritiro nella fase iniziale di 5.000 soldati statunitensi (di circa 14.000) Afghanistan nei 135 giorni successivi. 

Nel corso dei colloqui sono state discusse anche altre questioni come il cessate fuoco, la prospettiva di ulteriori relazioni intra-afghane e le garanzie che l'Afghanistan non diventerà un punto di partenza per il terrorismo internazionale.

Tensioni in crescità a settembre

A settembre il presidente degli Stati Uniti Donald Trump aveva annullato i colloqui di pace con i talebani dopo che questi ultimi avevano rivendicato la responsabilità di un altro attacco terroristico in Afghanistan. Dopo questi avvenimenti i rapporti tra Usa e Talebani sono tornati ad inasprirsi.

In seguito il portavoce dell’ufficio qatariota del movimento dei Talebani, Mohammed Suhail Shaheen ha affermato che il gruppo radicale smetterà di attaccare gli americani “solo se loro non attaccano le nostre posizioni e firmano l’accordo di pace”. Il presidente americano Donald Trump ha avvertito che nel caso di attacchi da parte dei talebani gli Usa risponderanno con “qualcosa che non hanno mai visto”.

Tags:
Afghanistan, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik