Widgets Magazine
13:36 13 Novembre 2019
Il palazzo di Eliseo, Parigi

Francia, anche Parigi annuncia l'embargo sugli armamenti alla Turchia

© Sputnik . Irina Kalashnikova
Mondo
URL abbreviato
121
Seguici su

Dopo Norvegia, Paesi Bassi e Germania, anche la Francia ha annunciato che interromperà il rilascio delle licenze di esportazione di armamenti verso la Turchia.

La Francia cesserà ogni vendita di armamenti che potrebbero essere utilizzati dalla Turchia nel corso della sua offensiva contro le milizie curde nella zona nordorientale della Siria.

A darne l'annuncio è lo stesso governo di Parigi, che ha diffuso una nota congiunta del Consiglio dei ministri.

"In attesa della fine dell'offensiva la Francia ha deciso di sospendere tutti i piani di esportazioni di armi che potrebbero essere utilizzate dalla Turchia", si legge nel comunicato, dove viene anche precisato che "la decisione è da intendersi con decorrenza immediata".

La Francia dopo Norvegia, Paesi Bassi e Germania

In attesa dell'incontro dei primi ministri dei Paesi membri UE, che si terrà la prossima settimana a Lussemburgo e dove si deciderà il da farsi sulla questione dell'attacco di Ankara in Siria, la Francia è il quarto Paese ad annunciare l'embargo sugli armamenti alla Turchia.

Nei giorni scorsi i primi due Paesi che avevano preso un provvedimento simile erano stati Norvegia e Paesi Bassi, che avevano rilasciato un comunicato simile a quello reso noto dal Consiglio dei ministri francese.

Ieri poi anche la Germania ha fatto sapere di aver interrotto il rilascio delle licenze di esportazione sugli armamenti diretti verso la Turchia, con un comunicato del ministro degli Esteri Heiko Maas.

La reazione di Ankara

Ieri, in un'intervista a Sputnik, il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu ha dichiarato che la Turchia non teme un eventuale isolamento politico ed economico da parte dei Paesi occidentali in relazione all'offensiva lanciata mercoledì da Ankara, denominata operazione "Fonte di Pace".

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik