Widgets Magazine
06:03 24 Ottobre 2019
Cuoco giapponese Keita Yuge

Campionato del mondo di pasta, trionfo di uno chef giapponese

© Foto: Foto dal profilo Twitter della Barilla
Mondo
URL abbreviato
0 83
Seguici su

E' uno chef giapponese il campione del mondo di pasta, dopo la sua vittoria ai Barilla Pasta World Championship, di scena in questi giorni a Parigi.

Penne al gorgonzola con ostriche e Sake: è questo il piatto che ha fruttato a Keita Yuge il primo posto ai campionati del mondo di pasta, tenutisi a Parigi.

Yuge ai Barilla Pasta World Championship ha stupito tutti, presentando il suo originalissimo Sake Junmai Ginjo, un piatto definito dai giudici la "perfetta sintesi tra dieta mediterranea e tradizione culinaria orientale".

Dopo la sua vittoria, intervistato dai giornalisti, il fenomenale cuoco giapponese si è raccontato ai microfoni dei giornalisti presenti nella capitale transalpina.

"Mi sono chiesto quale fosse il prodotto alimentare giapponese più famoso al mondo: Macha? Tofu? Wagyu? Dashi? Abbiamo così tanti prodotti buoni e speciali, ma oggi è forse il Sake il più popolare, l’immagine più attuale del Giappone a tavola. Le sue materie prime sono riso, acqua e Koji, che permette la fermentazione ed è forse l’ingrediente più importante della cultura alimentare giapponese, perché non possiamo fare miso, salsa di soia, mirin e sake senza Koji"

L'atto conclusivo del Barilla Pasta World Championship si è tenuto a Parigi venerdì sera, con il pubblico parigino e internazionale, 350 persone in totale, che ha assitito alla competizione tra 14 tra i più promettenti chef presenti sulla scena internazionale.

Keita Yuge è conosciuto per essere uno dei cuochi più capace nel rendere complementari cucine diverse, ed è rinomato per la sua profonda conoscenza della cucina nostrana.

Nel corso degli anni ha messo in mostra tutta la sua maestria in alcuni dei ristoranti più in giapponesi, avendo lavorato al Quinto Canto di Osaka, al Chez Inno di Tokyo e, più di recente al Salone di Yokohama, ma anche europei, con un'importante esperienza al G. Savoy di Parigi.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik