08:08 16 Dicembre 2019
il confine con la Siria

Turchia schiera le forze speciali presso il confine siriano

© Sputnik . Hikmet Durgun
Mondo
URL abbreviato
L'operazione turca "Fonte di Pace" in Siria (93)
117
Seguici su

In aggiunta alle informazioni ricevute da Sputnik, nonostante la Turchia stia ultimando i preparativi per l'operazione militare in Siria nord-orientale, il concentramento di forze armate nella zona di confine continua ad andare avanti.

Inoltre sfruttando mezzi speciali i militari turchi stanno provvedendo allo smantellamento dei blocchi di cemento precedentemente installati nel valico di confine della regione di Akçakale.

I soldati turchi hanno rimosso 15 blocchi di cemento 8 chilometri ad est di Akcakale. Gli abitanti del posto sono stati avvisati di non avvicinarsi al confine turco-siriano.

Allo stesso tempo, secondo Sputnik, un convoglio di 5 autobus con a bordo le unità di èlite dell'esercito turco ha lasciato il comando della 20° brigata corazzata nella città di Акanlıurfa per arrivare ad Akçakale nelle condizioni di massima sicurezza. Le forze speciali turche sono state schierate in un'area vicino al confine con la Siria.

Inoltre, come riferisce il corrispondente di Sputnik, oggi la delegazione militare americana è arrivata in elicottero ad Akçakale dal territorio della Siria ed ha avuto colloqui con la leadership militare turca.

  • Il confine con la Siria
    Il confine con la Siria
    © Sputnik . Hikmet Durgun
  • Il confine con la Siria
    Il confine con la Siria
    © Sputnik . Hikmet Durgun
  • Il confine con la Siria
    Il confine con la Siria
    © Sputnik . Hikmet Durgun
  • il confine con la Siria
    il confine con la Siria
    © Sputnik . Hikmet Durgun
  • il confine con la Siria
    il confine con la Siria
    © Sputnik . Hikmet Durgun
  • il confine con la Siria
    il confine con la Siria
    © Sputnik . Hikmet Durgun
1 / 6
© Sputnik . Hikmet Durgun
Il confine con la Siria

La questione della "safe-zone" in Siria

Il presidente turco Erdogan ha più volte sottolineato la necessità di stabilire al più presto una "safe-zone" di circa 30-40 km a est del fiume Eufrate, che rimanga sotto il controllo turco e americano, con l'esclusione totale delle milizie curde.

Nelle scorse settimane il presidente ha dichiarato a più riprese che, da parte turca, i lavori stanno continuando nei modi e nei tempi concordati con Washington, e che Ankara ha già portato a termine i lavori di preparazione nella zona di sicurezza lungo il proprio confine.

Erdogan ha minacciato un'azione unilaterale in caso di mancato adempimento alla creazione del loro settore di safe-zone da parte degli Stati Uniti.

Cremlino: no ad azioni che possono ostacolare risoluzione crisi siriana

Il Cremlino chiede di evitare azioni che potrebbero creare ostacolare la normalizzazione della crisi siriana, ha commentato oggi il portavoce della presidenza russa Dmitry Peskov.

Tema:
L'operazione turca "Fonte di Pace" in Siria (93)
Tags:
Esercito, Curdi, crisi in Siria, Siria, Turchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik