00:34 16 Novembre 2019
Bahamas

Uno studio rivela i paesi in cui salvarsi in caso di Fine del Mondo

CC0 / Pixabay
Mondo
URL abbreviato
337
Seguici su

Gli studiosi neozelandesi hanno emmesso l’elenco delle potenziali isole di rifugio che sono presumibilmente in grado di garantire la sopravvivenza a lungo termine dell'umanità in caso diuna catastrofica pandemia globale di un’ipotetica infezione o altre minacce alla razza umana. Tra i paesi europei so potrebbe sopravvivere solo in Islanda o Malta.

Il portale Science Alert ha pubblicato i risultati di ricerca degli scienziati neozelandesi Matt Boyd e Nick Wilson, in cui è stilata una classifica dei paesi migliori per sopravvivere all’apocalisse. La possibilità di una minaccia di estinzione dell'umanità può sembrare uno scenario fantascientifico, però gli autori dello studio avvertono che un tale pericolo, sebbene non immediato, è reale. In particolare, a minacciare la sopravvivenza dell'uomo come specie, c'è il rischio di una pandemia globale, reso possibile dalle nuove scoperte in biotecnologia.

Come spiegano gli scienziati, i portatori di una malattia possono facilmente aggirare i confini terrestri ma un'isola autosufficiente, ermetica, può diventare un habitat per una popolazione tecnologicamente avanzata che sarebbe in grado di ripopolare la Terra dopo un tale disastro.

Top-10 dei paesi per la sopravvivenza in caso di "apocalisse"
  1. Australia
  2. Nuova Zelanda
  3. Islanda
  4. Malta
  5. Giappone
  6. Capo Verde
  7. Bahamas
  8. Trinidad e Tobago
  9. Barbados
  10. Madagascar

Per stilare la classifica dei possibili paese rifugio, i ricercatori non hanno preso in considerazione le piccole isole, per il ridotto numero di abitanti e la mancata presenza di esperti in campo tecnologico:

In tali posti non sarebbe possibile ripristinare e riprodurre efficacemente la moderna civiltà tecnologica. In quest'ottica, sono stati considerati solo gli stati sovrani indipendenti ufficialmente riconosciuti dalle Nazioni Unite, senza confini terrestri o ponti che li collegano con altri paesi e con una popolazione che oltrepassa 250 mila persone.

Vaccini di Ebola
© East News / AP Photo/Keystone,Jean-Christophe Bott
Per individuare le capacità di garantire la sopravvivenza dell’umanità per poi ripopolare la Terra nello studio sono stati calcolati indici di popolazione, distanza dal paese più vicino, PIL e altri. Nell’elenco dei Paesi ci sono 20 stati insulari. Al primo posto troviamo l’Australia con 0,71 punti su un totale di 1,00, la seconda posizione è andata alla Nuova Zelanda con 0,68 punti e al terzo posto è presente uno dei due stati europei della classifica, l’Islanda con 0,64 punti. Il paese più vicino all’Italia, Malta (0,47), è al quarto posto. Il paese con la popolazione più grande, il Giappone (126,785,800) occupa il quinto posto con 0,46 punti.

Nel mese di aprile l'editorialista del Foreign Policy Xanthe Scharff aveva affermato che l'aumento del numero delle donne impegnate nel settore nucleare avrebbe contribuito a ridurre il rischio di un'apocalisse nucleare.

Tags:
Malta, Australia, Nuova Zelanda
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik