13:27 21 Novembre 2019
Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu

Annuncio storico di Israele: presto trattato di non aggressione con paesi del Golfo

© REUTERS / RONEN ZVULUN
Mondo
URL abbreviato
220
Seguici su

L'annuncio del ministro degli Esteri: un passo storico verso la pace. Israele al lavoro per un trattato di non aggressione con i paesi arabi del Golfo che apra a una nuova era di pace.

Lo stato di Israele sta lavorando ad un patto di non aggressione con i paesi arabi del Golfo, con cui Tel Aviv non ha mai avuto rapporti diplomatici per via del conflitto israelo-palestinese. Un trattato storico, che aprirebbe a una nuova era di pace nella regione, di cui il ministro degli Esteri Yisrael Katz avrebbe già discusso con i suoi omologhi dei paesi arabi con Jason Greenblatt, inviato speciale degli USA per la pace in Medio Oriente, in occasione dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite. 

"Di recente, promuovo, sotto il sostegno degli Stati Uniti, un'iniziativa politica per firmare "accordi non bellici" con gli Stati del Golfo Arabo. - così si legge nel tweet di Katz - La mossa storica metterà fine al conflitto e consentirà la cooperazione civile fino alla firma degli accordi di pace. Durante la mia visita alle Nazioni Unite, ho presentato il programma ai ministri degli esteri arabi e all'inviato americano Greenblatt. Continuerò a lavorare per rafforzare lo status di Israele nella regione e nel mondo."

​Alcune agenzie israeliane hanno rimarcato come l'avvicinamento fra Israele e alcuni paesi arabi potrebbe essere dettato dal comune "interesse verso l'Iran, per normalizzare le relazioni in vista della lotta al terrorismo e della sfera economica. Occorre ricordare che i rapporti tra Arabia Saudita e Iran si erano deteriorati in seguito ai bombardamenti delle raffinerie Aramco. Tuttavia al momento la sottoscrizione dell'accordo non sarebbe possibile per via del conflitto tra Israele e Palestina. 

I rapporti tra Israele e gli stati arabi

Per via del conflitto israelo-palestinese, Tel Aviv non ha mai avuto rapporti con gli altri stati della regione, che non riconoscono Israele come entità statale. Sono solo due i Paesi arabi che hanno firmato trattati di pace con Israele: Giordania ed Egitto. Tuttavia negli ultimi mesi le relazioni diplomatiche di Tel Aviv con i vicini di casa sono migliorati, facendo piccoli passi in avanti verso l'instaurazione di rapporti formali. 

Un anno fa, il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha tenuto colloqui a sorpresa con il sultano dell'Oman a Muscat. Lo scorso luglio, Katz ha dichiarato di aver incontrato pubblicamente per la prima volta la sua controparte del Barehin, durante una visita a Washington. Alla fine di giugno, un gruppo di giornalisti israeliani ha partecipato alla conferenza economica guidata dagli Stati Uniti sulla pace israelo-palestinese in Bahrein, mentre la prima settimana di settembre, la delegazione di una comunità evangelica israeliana e statunintense, ha incontrato il principe della corona saudita Mohammed bin Salman.

Tags:
Iran, USA, Oman, Arabia Saudita, Israele
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik