Widgets Magazine
13:45 13 Novembre 2019
Torre Al Faysaliyya in Arabia Saudita

Arabia Saudita, ora turisti di sesso opposto potranno condividere la stessa stanza d'albergo

© Foto: instagram.com/cliveyscreative/
Mondo
URL abbreviato
325
Seguici su

Le autorità saudite hanno annunciato di aver approvato una legge che permetterà a due persone di sesso opposto di alloggiare nella stessa stanza d'albergo.

Dopo aver aperto di recente al turismo per i cittadini stranieri, in precedenza vietato al di fuori di ambiti quali i pellegrinaggi religiosi e i viaggi di lavoro, il governo dell'Arabia Saudita ha ieri annunciato un nuovo, importante cambiamento legislativo che vedrà coinvolto il settore alberghiero.

Da oggi, infatti, non solo sarà possibile organizzare un viaggio nel Paese ma, se deciderete di partire in coppia, avrete comunque la possibilità di alloggiare nella stessa stanza d'albergo, pur non essendo sposati, .

La legge prevede anche per le donne saudite la possibilità di poter prenotare una camera d'albergo, che fino ad oggi gli era completamente negata.

"A tutti i cittadini sauditi [di sesso opposto ndr] sarà richiesto di dimostrare il loro legame di parentela al check-in negli hotel. Questa regola non si estenderà ai cittadini stranieri. Tutte le donne, anche di nazionalità saudita, potranno prenotare e alloggiare in albergo da sole, mostrando la propria carta d'identità", si legge in una nota della Commissione per il turismo dell'Arabia Saudita.

Un epoca di riforme e di cambiamento

Con la nomina di Mohammed bin Salman a principe ereditario nel giugno del 2017, la situazione in Arabia Saudita, Paese notoriamente arretrato in quanto a emancipazione femminile, ha cominciato a cambiare.

Il principe, infatti, ha fatto il suo ingresso sulla scena politica con un'importante agenda, conosciuta come "Vision 2030", che ha come obiettivo quello di rendere l'Arabia Saudita un Paese più appetibile per il resto del mondo.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik