23:50 15 Novembre 2019

NATO 'analizza' debolezze dei suoi soldati al confine russo adescandoli con profili Tinder falsi

© Sputnik . Sergey Pyatakov
Mondo
URL abbreviato
5320
Seguici su

I militari, alla ricerca di una breve avventura romantica, cliccavano sui dei profili di donne nell'applicazione di dating Tinder. In realtà erano le cavie da laboratorio di un test NATO.

Come riporta il quotidiano tedesco Der Tagesspiel, molti soldati NATO schierati al confine russo con la Lettonia per delle esercitazioni militari, sarebbero finiti in un'ingegnosa trappola, escogitata dai vertici dell'Alleanza Atlantica nell'ambito di test atti ad analizzare i punti deboli dei propri effettivi.

Secondo il giornale, alcuni militari nel loro tempo libero avrebbero cominciato a flirtare con delle donne conosciute sulla nota applicazione di dating Tinder. 

Una di loro gli avrebbe chiesto di organizzare un incontro, e due soldati avrebbero lasciato il proprio posto per una sera, in aperta violazione dei regolamenti interni.

In realtà, il profilo della donna era semplicemente un fake, creato dal Centro di Eccellenza per la Comunicazione strategica dell'Alleanza Atlantica, e nessun appuntamento ha mai avuto luogo.

Il Centro, con sede nella capitale lettone, Riga, aveva infatti organizzato un test per studiare le debolezze dell'esercito NATO e creare delle contromisure efficaci.

In un altro esperimento, era invece stato lanciato un portale, pubblicizzato tra i soldati come una piattaforma creata da e per i militari, dove potersi scambiare opinioni, punti di vista ed esperienze di vita. In realtà però si trattava di un modo per monitorare e tenere sotto controllo le attività ed eventuali 'difformità di pensiero' tra gli uomini.

Il direttore del Centro, Janis Sarts, è alla guida di un team di circa 50 persone che ha come compito quello di sviluppare delle strategie per contrastare la propaganda e le fake news e di vincere in scenari di guerra psicologica.

"L'inganno e le menzogne si stanno diffondendo ad una velocità sempre maggiore. Dobbiamo farne crescere la consapevolezza nei governi e tra la popolazione", ha dichiarato.

Le esercitazioni militari NATO nei Paesi baltici

La NATO tiene a cadenza regolare delle esercitazioni militari nei Paesi baltici, al confine con la Federazione Russa.

In una di queste, denominata operazione Saber Strike e tenutasi nel giugno del 2018, sono stati mobilitati circa 18000 uomini provenienti da 19 Paesi dell'Alleanza, mentre l'ultima operazione, che ha avuto luogo in questi giorni ed è meglio conosciuta con il nome in codice Silver Arrow, ha visto partecipare oltre 3000 soldati di 12 membri della NATO.

La Russia ha ripetutamente obiettato tali esercitazioni, accusando la NATO di stare in tal modo minando la stabilità regionale.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik