16:59 22 Novembre 2019
Giustizia in tribunale

Come si fa a chiamare "madam" un uomo con la barba? Licenziato medico inglese anti-trans

CC0 / Daniel Bone
Mondo
URL abbreviato
436
Seguici su

Un dottore britannico è stato condannato da un tribunale e licenziato dal suo posto di lavoro per essersi espresso contro un ipotetico utilizzo di pronomi transgender.

La strana e assai controversa vicenda ha avuto luogo a Birmingham, nel Regno Unito, dove il Dottor David Mackereth è stato licenziato dal suo posto di lavoro presso il Dipartimento del Lavoro e delle Pensioni dopo essersi rifiutato di utlizzare pronomi transgender.

David Mackereth, 56enne medico legale di fede cristiana, ha provato a spiegare ad un dirigente che non potrebbe mai chiamare "madam" un "uomo barbuto di un metro e ottanta", poiché ciò si porrebbe in aperto contrasto con i suoi valori cristiani.

Queste parole non sono andate giù al superiore, che per tale motivo ha avviato una pratica di licenziamento che è poi arrivata sino ad un'aula del tribunale di Birgmingham.

I giudici, dal canto loro, si sono schierati a favore del datore di lavoro, confermando il licenziamento e dichiarando i valori biblici tanto cari a Mackereth "fuoriluogo nella società britannica" e la sua obiezione all'identità transgender "incompatibile con la dignità umana ed in conflitto con i diritti fondamentali degli altri"

Il dottore, evidentemente turbato dalla sentenza, in un'intervista a RT ha lanciato un monito su quello che definisce "un pericoloso precedente" creato dai giudici di Birmingham, affermando di non essere soltanto stato licenziato ingiustamente, ma di essersi visto ledere in un colpo solo sia la libertà di parola che quella di culto, prescritte entrambe dalla costituzione del Regno Unito.

"La domanda è se una persona può o non può essere costretta a dire o a fare qualcosa che va profondamente in contrasto sulla sua coscienza", ha spiegato Mackereth.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik