02:21 20 Novembre 2019
Le proteste a Hong Kong

Hong Kong, ancora proteste e scontri: polizia spara su un 14enne

© AP Photo / Kin Cheung
Mondo
URL abbreviato
2 0 0
Seguici su

Ieri un ragazzo di 14 anni che stava manifestando per le strade di Hong Kong è stato ferito da un colpo di arma da fuoco esploso da un agente della polizia locale. Si tratta del secondo caso simile in pochi giorni.

Ieri, attorno alle 21 ora di Hong Kong (le 15 italiane), un adolescente di 14 anni è stato ferito da un colpo di arma da fuoco esploso da un agente di polizia.

Il ragazzo stava partecipando ad un corteo che manifestava contro il nuovo divieto che nelle scorse ore le autorità della città hanno imposto contro l'utilizzo delle mascherine.

Lo rende noto il South China Morning Post, il quale precisa che il ragazzo, dopo essere stato colpito alla gamba, è stato immediatamente trasportato al Tuen Mun Hospital al Pok Oi Hospital. 

Le sue condizioni di salute sono piuttosto gravi e i medici stanno lottando per salvargli la vita.

Una fonte interna alla polizia di Hong Kong ha reso noto che l'agente avrebbe aperto il fuoco per legittima difesa, dopo essere stato strattonato fuori dalla macchina all'interno della quale si trovava.

"L'agente è stato scaraventato al suolo e ha esploso un colpo in quanto la sua vita si trovava in serio pericolo", si legge nella nota delle forze dell'ordine.

Il South China Morning Post ha pubblicato nuove sequenze filmate delle proteste di ieri.

Il secondo ferimento in pochi giorni

Ad Hong Kong, dove le proteste del movimento antigovernativo continuano ad andare avanti ormai da oltre quattro mesi, si tratta del secondo ferimento di civili in pochi giorni.

Nei giorni scorsi il video del ferimento di un altro giovane, sempre ad opera di un agente delle forze dell'ordine locali, aveva fatto il giro del web, suscitando le reazioni indignate di un gran numero di persone.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik