15:54 22 Novembre 2019
Proteste in Ecuador

Continuano le proteste in Ecuador: arrestate 275 persone

© REUTERS / Daniel Tapia
Mondo
URL abbreviato
231
Seguici su

Almeno 275 persone sono state arrestate in Ecuador durante le manifestazioni suscitate dalle misure del governo di Lenin Moreno. Lo riporta oggi l’agenzia Reuters.

Nelle città più grandi dell'Ecuador continuano le proteste provocate dalla decisione del governo di abolire i sussidi per il carburante, che ha causato l’aumento dei prezzi del diesel del 120% (da 1,03 a 2,30 dollari Usa). L’agenzia Reuters riporta che in tutto il Paese, nel corso dei disordini, sono state arrestate 275 persone e 28 poliziotti sono rimasti feriti a causa di scontri con i manifestanti.

Gli scontri maggiori si sono verificati a Guayaquil, la città più grande del Paese. Come riportato dal quotidiano locale El Universo, durante le manifestazioni a Guayaquil il numero degli arrestati ha raggiunto le 150 persone.

Mercoledì scorso il governo ecuadoriano del presidente Lenin Moreno ha abolito i sussidi per il carburante, dopodiché i prezzi di diesel e benzina sono aumentati drasticamente. Dopo l'attuazione di queste misure, nel Paese è iniziato uno sciopero generale dei lavoratori del settore dei trasporti.

I manifestanti hanno iniziato a bloccare le principali autostrade e le vie d’accesso al centro della capitale del Paese, Quito. In seguito Lenin Moreno ha dichiarato lo stato di emergenza. Il presidente ecuadoriano ha giustificato la dichiarazione dello stato di emergenza con la necessità di “preservare l'ordine, la pace e la sicurezza dei cittadini, nonché per controllare coloro che cercano di innescare il caos”.

Tags:
Proteste, Ecuador
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik