Widgets Magazine
14:15 13 Novembre 2019

Brexit, una settimana a Johnson per presentare l'offerta o ci sarà la proroga

© REUTERS / Dylan Martinez
Mondo
URL abbreviato
0 13
Seguici su

Brexit a rischio di una nuova proroga. L'UE ha concesso a Johnson una settimana di tempo per rivedere la sua offerta. Se la proposta non convincerà il ritiro della GB sarà nuovamente rimandato.

Proprio mentre in casa le cose iniziavano a funzionare, il primo ministro britannico rischia la bocciatura di Bruxelles. La pace nei i Tory tra leave e  remain, all'interno del parlamento, sembrava cosa fatta. Dopo tre anni di litigi, infatti,  i parlamentari conservatori sono giunti a una linea comune. 

Ritrovata l'armonia nel partito, adesso la sfida che dovrà affrontare Johnson sarà quella di raggiungere un accordo con Bruxelles che non ricrei divisioni in casa. Questa era stata la ragione delle dimissioni di Theresa May e il primo ministro non dovrà ripetere lo stesso errore. 

Il capo dei negoziati della UE, Michel Barniere, ha trovato insoddisfacente la proposta di Londra sulla gestione del post-Brexit in Irlanda del Nord, per evitare il backstop. Barniere avrebbe definito l'offerta "molto al di sotto" delle condizioni necessarie per un accordo. Il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk si è detto "non convinto" dalle proposte di Londra. Il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker ha definito l'offerta come "problematica", mentre il Parlamento europeo, che ha un veto sull'accordo finale, si è detto "gravemente preoccupato".

​La proposta presentata dal primo ministro britannico elimina il backstop, misura invisa ai conservatori in quanto manterrebbe il Paese dentro l'unione doganale e l'Irlanda del Nord dentro il mercato unico, spostando il confine della UE dalla frontiera tra le due irlande al tratto di mare tra le due isole. 

La UE adesso ha concesso una settimana alla GB per presentare un'offerta migliore.  Un'offerta urgente e sostenibile, ha sottolineato Barniere. Determinato a trovare un accordo, David Frost, inviato di Johnson all'UE, ha immediatamente ripreso i colloqui a Bruxelles a cui potrebbe partecipare lo stesso primo ministro britannico.Il futuro di Johnson a Dowining Street adesso dipenderà dalla possibilità di trovare un accordo che soddisfi sia Bruxelles sia Londra. 

Norbert Roettgen, presidente della commissione Affari Esteri al parlamento tedesco, in un tweet si è detto dubbioso della possibilità di negoziare un accordo entro il 31 ottobre. "Una cosa e chiara: il piano Brexit di Johnson non può essere negoziato sino al 31 ottobre. Se la GB fosse seria cercherebbe un prolungamento. Ma la UE deve anche essere corretta. Si può negoziare una cosa del genere? io ne dubito. Le proposte cercano di far quadrare il cerchio, ma l'Irlanda del Nord non può essere contemporaneamente dentro e fuori la UE. 

Tags:
Brexit, UE, Boris Johnson, Regno Unito, Gran Bretagna
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik