16:21 22 Novembre 2019
This 18 November 2000 DOD filer shows Corporal Allen Dantes, a Manila, Philippines native and Private First Class Ric Johnson, Newark N.J. native, both from Javelin Platoon, Weapons Company, Battalion Landing Team 2/2, 26th Marine Expeditionary Unit (Special Operations Capable), launching the first Javelin Missile ever to fired by deployed MEU during Exercise Slunj 2000 in Croatia

USA hanno addestrato abbastanza soldati in Ucraina all'utilizzo dei Javelin - comandante NATO

© AFP 2019 / DOD
Mondo
URL abbreviato
5111
Seguici su

Gli Stati Uniti hanno reso noto di aver addestrato abbastanza personale militare in Ucraina all'utilizzo dei 150 missili anticarro Javelin appena acquistati dal governo ucraino.

Nelle scorse ore è stato reso noto che il Dipartimento di Stato americano ha portato a termine una transazione da circa 40 milioni di dollari per l'acquisto da parte del governo ucraino di 150 missili anticarro Javelin.

Gli Stati Uniti, che nel prossimo futuro potrebbero avviare le trattative per la vendita all'Ucraina di dieci lanciarazzi per l'utilizzo degli stessi Javelin, hanno espresso la propria soddisfazione per il buon esito dell'affare sui Javelin.

A fare il punto sulla situazione è stato il Generale Tod Wolters, comandante in capo delle forze armate americane in Europa e della NATO, che ha sottolineato come gli istruttori militari americani abbiano già addestrato abbastanza soldati ucraini all'utilizzo dei lanciamissili Javelin.

"I soldati ucraini sono molto contenti dei Javelin. Immagino che in Ucraina ci sia già un numero sufficiente di soldati capaci di posizionare e utilizzare correttamente questi sistemi di arma, considerando il numero di istruttori militari americani presenti. Penso che siamo arrivati al punto di poter dire: 'Sì, penso che altri [Javelin ndr] possano essere ancora utili", ha dichiarato Wolters durante un briefing nella giornata di giovedì.

Per Wolters è ora arrivato il momento di "andare avanti" per consentire all'Ucraina di "difendere al meglio il proprio territorio nazionale".

L'acquisto dei Javelin e l'Ucrainagate

L'acquisto dei 150 missili anticarro Javelin, ratificato nella giornata di ieri, ha attirato grande interesse in America, soprattutto in virtù dei recenti rumors legati alle presunte pressioni fatte dal presidente Trump sulla sua controparte ucraina Vladimir Zelensky per la riapertura dell'inchiesta su Hunter Biden.

I sospetti su Trump hanno portato all'apertura di un'inchiesta di impeachment da parte dei deputati democratici del Congresso, che accusano il presidente di aver minacciato Zelensky di interrompere o comunque far slittare i tempi sulle forniture americane di armi ed equipaggiamento qualora il governo ucraino non fosse riuscito a far riaprire l'indagine contro Biden.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik