Widgets Magazine
07:54 13 Novembre 2019
Vladimir Putin all'incontro del Valdai Club

Putin atteso oggi al forum ‘Valdai’ a Sochi

© Sputnik . Sergey Mamontov
Mondo
URL abbreviato
0 70
Seguici su

Il presidente russo Vladimir Putin risponderà alle domande degli esperti presenti al 16.mo Valdai International Discussion Club e terrà una serie di incontri con colleghi stranieri.

Il 16 ° incontro annuale del Valdai Discussion Club si tiene dal 30 settembre al 3 ottobre a Sochi. Il tema di quest'anno è "L’alba dell’Est e il sistema politico mondiale".

In precedenza il portavoce del Presidente Dmitry Peskov aveva affermato che la modalità della presenza di Putin alla riunione di quest'anno sarebbe cambiata. Questa volta non ci sarà la tradizionale introduzione da parte del Presidente, che verrà sostituita da una moderazione del direttore del Club, il caporedattore della rivista ‘Russia in Global Affairs’, Fedor Lukyanov.

Il Presidente russo si occuperà piuttosto di rispondere alle domande dirette dei membri del Club. Successivamente gli scambi di opinione con i partecipanti all'evento continueranno in un ambiente meno formale. Secondo le anticipazioni di Peskov, si tratterà di una piccola accoglienza "in piedi", durante la quale verranno discusse questioni non ancora affrontate durante la sessione plenaria.

Momenti non meno importanti saranno gli incontri internazionali che Putin avrà a margine dell’evento, quello con il Presidente del Kazakistan Kasym-Zhomart Tokaev, e delle Filippine Rodrigo Duterte.

Il leader filippino è arrivato in Russia ieri 2 ottobre. Duterte pare abbia in programma di rivolgersi alla platea Valdai, nonché di tenere una conferenza ai diplomatici russi principianti. È stato anche riferito che durante la sua visita rappresentanti della Russia e delle Filippine dovrebbero firmare una serie di accordi bilaterali nel campo della cultura, della salute e della scienza. Il leader filippino dovrebbe rimanere in Russia fino al 5 ottobre.

Argomenti di quest'anno

Il Valdai International Discussion Club è un incontro periodico di noti esperti specializzati nello studio della politica estera e interna russa. Il club è stato creato nel settembre 2004 su iniziativa di RIA Novosti, del Council on Foreign and Defence Policy, del Moscow Times, della Russia in Global Affairs e della riviste Russia Profile.

Il forum è il culmine del programma di lavoro annuale del club, che comprende una serie di sessioni di visite e incontri, nuovi formati di dialogo ed eventi dedicati. Gli argomenti principali di quest’anno sono la questione dell’influenza dell'Oriente sull'ordine mondiale e su come stia crescendo il ruolo dell’Asia nel mondo.

Gli organizzatori hanno sottolineato che la scelta del tema di quest’anno è giustificata anche dal rafforzamento della posizione della Russia in questo spazio geopolitico, dal desiderio di dare più peso al vettore orientale della politica estera, dall'aumento della concorrenza e dalla necessità di aumentare la propria competitività. Il forum dovrebbe discutere anche i problemi e l’evoluzione della questione siriano e il suo impatto sull'intera regione.

Gli incontri del formato Valdai

Di anno in anno il numero dei partecipanti al forum, compresi quelli stranieri, è in aumento. Oltre 1000 rappresentanti della comunità scientifica internazionale di 71 paesi hanno preso parte ai lavori ad oggi. Tra questi vi sono i professori delle più grandi fabbriche di pensiero del mondo e università: Harvard, Columbia, Georgetown, Stanford, Carleton, Londra, Il Cairo, Teheran, Cina orientale, Tokyo, Tel Aviv, Messina, nonché Johns Hopkins University, London School of Economics , King's College di Londra, The Alliance Poe e la Sorbona.

Hanno partecipato attuali ed ex capi di Stato, ministri, esponenti politici dei più vari livelli. Tra questi ci sono il presidente afgano Hamid Karzai, la presidente finlandese Tarja Halonen, il presidente federale austriaco Heinz Fischer, il presidente sudafricano Thabo Mbeki, il presidente ceco Vaclav Klaus, il primo ministro francese Francois Fillon, il primo ministro francese Dominic de Villepin e Romano Prodi nel 2013 e nel 2016.

Dall'umanesimo alla guerra

Il primo incontro Valdai si tenne all'inizio di settembre del 2004 a Veliky Novgorod. La sede - vicino al lago Valdai - diede il nome al club. Negli anni successivi, l'incontro si tenne a Tver, Chanty-Mansijsk, Kazan, Rostov sul Don, Sochi, San Pietroburgo, Mosca e altre città. Sono state discusse varie questioni: dalla politica interna della Federazione Russa alle crisi internazionali globali.

Gli esperti hanno sollevato le questioni della multiconfessionalità e della multinazionalità della Russia, i problemi delle elezioni parlamentari e presidenziali, la sicurezza internazionale, hanno cercato di ripensare la storia della Russia del ventesimo secolo, hanno presentato scenari di sviluppo del paese nei prossimi anni.

I partecipanti hanno provato ad analizzare quanto e in quali forme la forza militare rischierà di essere utilizzata nei prossimi anni, quante siano le probabilità di una ‘grande’ guerra, discusso del ruolo della diplomazia e hanno parlato dei conflitti tra ricchi e poveri, uomo e natura, progresso e umanesimo.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik