13:02 21 Novembre 2019
Manifestazioni Iraq

Iraq, scontri tra manifestanti antigovernativi e polizia: almeno 14 morti e centinaia di feriti

© REUTERS / THAIER AL-SUDANI
Mondo
URL abbreviato
115
Seguici su

Sale ad almeno 14 il totale delle vittime delle proteste antigovernative in corso da martedì scorso in tutto l'Iraq.

Continua a rimanere incandescente la situazione nel sud dell'Iraq, dove le proteste anti-governative hanno mietuto altre vittime, portando ad almeno 14 il numero dei morti dall'inizio delle proteste, come riporta Reuters.

Nelle scorse ore il primo ministro Adel Abdul Mahdi aveva emanato un'ordinanza di coprifuoco per evitare disordini maggiori, senza tuttavia riuscire appieno nel suo intento.

Le proteste sono infatti continuate in alcune città del sud del Paese, tra cui Amara, dove quattro persone sono rimaste uccise e Nassiriya, dove un agente di polizia e sette manifestanti hanno perso la vita.

Con loro sale ad almeno 14 il computo totale delle vittime delle proteste che da martedì scorso stanno stravolgendo il fragile equilibrio del Paese mediorientale.

Le proteste in Iraq

Le manifestazioni hanno preso il via martedì a Baghdad, dove un gran numero di persone è sceso in piazza contro il governo, accusato di corruzione e di non combattere la grande disoccupazione presente nel Paese.

Almeno due persone, tra cui anche un bambino, sono rimaste uccise in seguito a queste prime sommosse, costringendo il primo ministro a firmare il decreto d'urgenza di coprifuoco per la popolazione

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik