02:20 14 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
0 70
Seguici su

In precedenza nei media era apparsa la notizia che la Russia stesse testando i sistemi antiaerei S-500 in Siria.

Come osservato dal dipartimento, la necessità di testare e utilizzare i sistemi missilistici antiaerei S-500 in Siria non c’è mai stata.

In un commento a Izvestia, il Ministero della Difesa ha anche riferito che gli ultimi complessi S-400, Pantsir-S e TOR-M2, così come i caccia Su-35S, sono stati usati per dispiegati le strutture militari russe Tartus e Khmeimim.

Il dipartimento ha osservato che presso il campo di addestramento russo di Ashuluk, le condizioni climatiche per il funzionamento o il collaudo di qualsiasi difesa aerea "non sono affatto più facili".

Le forze armate russe hanno anche aggiunto che tengono conto dell'esperienza dell'uso dei sistemi di difesa aerea in Siria per la creazione di armi future.

In precedenza era stato annunciato che la Russia aveva tenuto dei test dei sistemi S-500 in Siria.

Il nuovo sistema di difesa aerea S-500

La produzione dell'S-500 è iniziata a giugno. Secondo il CEO di Rostec Sergey Chemezov, la Russia non venderà ancora questi complessi "per nessuna offerta", ma saranno costruiti principalmente per l'esercito russo.

La gittata del sistema è di 600 chilometri. Sarà in grado di rilevare e colpire contemporaneamente fino a dieci bersagli balistici che volano a una velocità fino a sette chilometri al secondo. Sarà anche in grado di abbattere missili ipersonici.

In termini di caratteristiche, l'S-500 supererà significativamente il sistema di difesa aerea S-400 già in servizio, così come il suo concorrente americano Patriot Advanced Capability-3.

 

Correlati:

È una faccenda molto Siria
"Il problema dei profughi si può risolvere solo in collaborazione con governo siriano"
Russia testa sistema antiaereo S-500 in Siria
Tags:
crisi in Siria, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook