Widgets Magazine
08:58 13 Novembre 2019
Kalashnikov Ak-74

Stress test alla Kalashnikov: cosa bisogna fare per riuscire a distruggere un AK-74?

© Sputnik . Александр Вильф
Mondo
URL abbreviato
1612
Seguici su

Quanti colpi consecutivi bisogna sparare con un AK-74M per riuscire a fonderlo? La casa produttrice di armi russa Kalashnikov ha voluto fare un test per mettere alla prova il famoso fucile d’assalto e dimostrare che si può andare oltre i 180 colpi raccomandati.

Il filmato, intitolato “Come uccidere un AK-74M?" è stato pubblicato sulla pagina ufficiale YouTube della Kalashnikov e ben presto divenuto virale in Russia. Se i diveo di stress test sono abbastanza diffusi tra gli appassionati di armi, è piuttosto raro che sia la casa produttrice stessa a mostrare come non si dovrebbe utilizzare una propria arma fino a distruggerla completamente a forza di raffiche.

L’arma sacrificata per questo prova estrema è un classico fucile d'assalto AK-74M, prodotto nel 2014 e già usato.

L’addetto al test, che è anche presentatore del video, si tiene a disposizione ben 26 caricatori per un totale di 780 colpi, pur essendo il limite massimo di colpi consecuti consigliato dalla casa ben minore. Alla fine, prima di mandare letteralmente a fuoco l’arma i colpi consecutivi sparati saranno ben 587.

Finito il test l’AK-74M risulta da buttare, con la canna quasi del tutto squagliata e il caricatore fuso non più estraibile.

Alla Kalashnikov  potranno però dirsi soddisfatti del test, anche se l’arma è andata distrutta. Infatti l’esercito russo chiede una norma di 180 colpi massimi consecutivi per un buon fucile d’assalto.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik