12:55 21 Novembre 2019
Donald Trump durante il suo incontro con il presidente ucraino Vladimir Zelensky

Trump: nessun presidente Usa potrà mai più parlare al telefono

© REUTERS / JONATHAN ERNST
Mondo
URL abbreviato
283
Seguici su

La conversazione telefonica di Trump con il suo omologo ucraino Zelensky ha portato la Camera, controllata dai democratici, ad aprire una procedura di Impeachment per aver "sollecitato l'interferenza di un paese straniero nelle elezioni del 2020". Ma per Trump si tratta di una "telefonata perfetta".

Non c'è nulla di anomalo nella conversazione del 25 luglio con Zelensky, ribadisce Trump in un tweet. Si tratta di "una telefonata perfetta. Se ciò non è considerato appropriato, allora nessun futuro presidente degli USA potrà mai più parlare al telefono con un leader di un altro paese!". 

Nella trascrizione della conversazione telefonica, rilasciata dalla Casa Bianca, il presidente Trump chiedeva "un favore" a Zelensky. Più precisamente avrebbe chiesto di riaprire le indagini su Hunter Biden, nel board di una società energetica operante in Ucraina sino al 2018, in vista delle elezioni del 2020 che probabilmente vedranno il padre, l'ex vice Joe Biden, correre per la presidenza con il partito democratico.

​Le rivelazioni della talpa

Secondo quanto riferito dal whistleblower, che sembra essere un ufficiale della CIA, gli Alti Funzionari della Casa Bianca avrebbero tentato di bloccare la sua denuncia e insabbiare il caso, classificando la trascrizione della conversazione come riservata. 

Le nove pagine di denuncia presentata dall'informatore hanno dato forza alla richiesta di procedura di impeachment che i democratici vogliono avviare contro il presidente Trump.

Il Presidente Trump ha definito le rivelazioni dell'informatore come fake news, notizie di seconda mano, una caccia alle streghe ordita dai democratici per distruggere il suo partito.

 

 

Tags:
Vladimir Zelensky, Ucraina, Donald Trump, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik