23:40 15 Novembre 2019
Google headquarters in Mountain View, Calif. 2013

L'IA di Google ha superato l'uomo nella comprensione delle lingue naturali

© AP Photo / Marcio Jose Sanchez
Mondo
URL abbreviato
0 62
Seguici su

L'IA sviluppata dai ricercatori di Google AI del Toyota Technological Institute è arrivata al primo posto in due test effettuati dagli studiosi sul riconoscimento e la comprensione delle lingue naturali.

Il modello di riconoscimento linguistico ALBERT, sviluppato dal team Google IA del Toyota Technological Institute di Chicago, ha ottenuto dei risultati sorprendenti in due dei più importanti test del suo ambito di applicazione, elaborati dalla prestigiosa università di Stanford.

L'intelligenza artificiale ha totalizzato la bellezza di 92,9 punti sul test SQUAD, che prevedeva di rispondere in modo corretto ad alcune domande, e 89,4 punti nella prova di comprensione linguistica GLUE. 

In ambedue le prove ALBERT si è piazzato al primo posto, giungendo invece secondo sul benchmark di comprensione dell'inglese scritto. 

ALBERT è una versione rinnovata e aggiornata del modello di trasformazione BERT, che rispetto a questo modello "utilizza delle tecniche di riduzione dei parametri per abbassare il consumo di memoria e incrementare la propria velocità di apprendimento", si legge su un articolo pubblicato dai ricercatori sul portale OpenReview.net.

Le capacità del modello ALBERT hanno confermato in toto le aspettative dei suoi ideatori, con dei risultati che testimoniano un livello medio superiore a quello umano nella comprensione delle lingue naturali.

Un modello di IA simile, RoBERTa, è stato implementato da Facebook nel luglio scorso mentre a maggio i ricercatori di Microsoft AI hanno brevettato una Rete Neurale Multi Funzione (MT-DNN), anch'esso capace di raggiungere degli ottimi risultati nei test di Stanford.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik