Widgets Magazine
13:58 13 Novembre 2019
Poliziotti cinesi in servizio

Scienziati cinesi sviluppano il primo fucile sonico portatile per disperdere la folla

© Fotobank.ru/Getty Images /
Mondo
URL abbreviato
0 70
Seguici su

La nuova arma è in grado di provocare un insopportabile fastidio a coloro contro i quale viene utilizzata, senza tuttavia provocare danni permanenti.

Non si tratta di un film di fantascienza, e il primo fucile sonico potrebbe diventare molto presto realtà.

I ricercatori dell'Accademia delle Scienze cinese hanno portato a termine lo sviluppo della prima bocca da fuoco sonica portatile della storia, che in futuro aiuterà le forze dell'ordine nella gestione di grandi folle durante dei disordini urbani.

Come riferisce il quotidiano cinese South China Morning Post, l'arma sarebbe in grado di concentrare sul bersaglio delle onde sonore, che provocano delle vibrazioni estremamente dolorose ai timpani, ai bulbi oculari, allo stomaco, al fegato e al cervello, mettendo fuori combattimento anche il più coriaceo dei riottosi.

L'arma dovrebbe essere alimentata da un gas inerte che, riscaldando uno specifico componente, dovrebbe cominciare a far vibrare l'apparecchio, creando un suono profondo e insopportabile.

I primi test, inoltre, hanno dimostrato che l'impiego di questa nuova arma, a differenza delle altre, non provocherebbe danni permanenti ai bersagli.

"Il frutto del progetto sarà presto trasformato in un concreto equipaggiamento", hanno fatto sapere gli studiosi dell'Accademia delle scienze cinese.

Esperimenti precedenti

Quello cinese non è il primo progetto atto a rendere disponibile un armamento sonico portatile ed efficace. 

I vecchi prototipi, però, presentavano tutti delle dimensioni troppo ingombranti per essere portati da una sola persona, venendo piuttosto installati su dei veicoli speciali.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik