Widgets Magazine
04:06 12 Novembre 2019
Donald Trump durante il suo incontro con il presidente ucraino Vladimir Zelensky

Zelensky: Trump promise di aiutare Kiev a "riprendersi" la Crimea

© REUTERS / JONATHAN ERNST
Mondo
URL abbreviato
8228
Seguici su

Il presidente ucraino Vladimir Zelensky ha raccontato che il presidente Donald Trump avrebbe promesso assistenza all'Ucraina per riprendersi la Crimea.

Il presidente ucraino Vladimir Zelensky, in un'intervista rilasciata questa mattina, ha raccontato che il presidente americano Trump, in una delle loro conversazioni, avrebbe promesso assistenza a Kiev per "riprendersi" la Crimea. 

Secondo Zelensky, come riporta l'agenzia UNIAN, Trump avrebbe definito "inadeguata" la reazione dell'amministrazione Obama al ritorno della Crimea alla Federazione Russa.

"Avete perso la Crimea ai tempi dell'amministrazione Obama; non credo che sarebbe dovuto succedere, ma è successo molto tempo fa. Si sono occupati della faccenda in modo assolutamente inadeguato", avrebbe detto Trump.

Il presidente ucraino ha poi raccontato che Trump, riferendosi alla penisola crimeana, avrebbe esplicitamente espresso il proprio apprezzamento per la sua bellezza paesaggistica.

Le dichiarazioni di Zelensky non sono state commentate dall'amministrazione USA.

Lo scandalo della telefonata Trump-Zelensky

Le conversazioni tra il presidente americano e il suo omologo ucraino sono salite agli onori delle cronache in questi giorni, causando un grave scandalo a Washington, con i deputati democratici che hanno accusato Trump di aver fatto pressioni su Zelensky per riavviare un'inchiesta sul figlio dell'ex vicepresidente Joe Biden.

La speaker della Camera dei rappresentanti americana, martedì, ha fatto sapere che verrà avviata una procedura di impeachment nei confronti del Tycoon che, se approvata da entrambe le camere del Congresso, potrebbe portare alle dimissioni di Trump e della sua amministrazione.

La pubblicazione della trascrizione della telefonata tra Trump e Zelensky ha evidenziato che il presidente americano ha effettivamente chiesto ripetutamente alla sua controparte ucraina di far riaprire un'inchiesta contro Burisma, una società di gas collegata a Hunter Biden, il figlio dell'ex vicepresidente Joe Biden.

Il ritorno della Crimea alla Federazione Russa

La Crimea è tornata a far parte della Federazione Russa a seguito dei risultati di un referendum avvenuto dopo il colpo di stato che nel 2014 rovesciò il governo legittimamente eletto in Ucraina.

Per la riunificazione con la Russia ha votato il 96.77% degli elettori nella Repubblica di Crimea e il 95.6% degli abitanti di Sebastopoli.

Mosca ha ripetutamente affermato che gli abitanti della penisola hanno preso questa decisione in modo democratico, nel pieno rispetto del diritto internazionale e della Carta delle Nazioni Unite.

Secondo il presidente russo, Vladimir Putin, la questione della Crimea è definitivamente chiusa.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik