Widgets Magazine
04:30 12 Novembre 2019
Facebook

Controllare il pc con il pensiero, la nuova sfida di Facebook

© Sputnik . Natalia Seliverstova
Mondo
URL abbreviato
0 03
Seguici su

Il nuovo acquisto di Facebook si chiama Ctrl-Labs e potrebbe cambiare il modo di connettersi. La start up studia il modo di poter controllare i dispositivi con il pensiero.

Il controllo di un dispositivo con il pensiero: potrebbe diventare presto una realtà. E Facebook vuole essere il primo a realizzarla. Per questa ragione ha acquisto Ctrl-Labs, una società che sta sviluppando un metodo di interazione dei dispositivi con il cervello umano. 

Ctrl-Labs, fondata nel 2015 dai neuroscienziati Thomas Reardon, cofondatore di Internet Explorer, e Patrick Kaifosh, ha prodotto un bracciale che permetterà alle macchine di leggere di "leggere il pensiero". Il bracciale infatti, registrerà  gli impulsi elettrici prodotti dal cervello ad un computer, che potrà decodificarli e trasformarli in segnali digitali, attraverso cui sarà possibile controllare i dispositivi elettronici.

In un futuro prossimo sarà quindi possibile inviare foto, messaggi, documenti con un movimento impercettibile o soltanto con il pensiero. 

Ad annunciare l'acquisizione, costata a Facebook tra i 500 milioni e 1 miliardo di dollari, è stato Andrew Bosworth, vicepresidente del colosso dei social, che si occupa anche di realtà virtuale e aumentata. 

"Una tecnologia del genere ha il potenziale di aprire a nuove possibilità e ridefinire le invenzioni del diciannovesimo secolo nel mondo attuale. Questo è il modo in cui le interazioni in VR e AR un giorno ci appariranno. Possono cambiare il modo in cui ci connettiamo.

Tags:
realtà aumentata, Facebook, Tecnologia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik