22:51 11 Dicembre 2019
Dopo il terremoto a Pakistan

Terremoto, tragedia in Kashmir: almeno 24 morti e 450 feriti

© REUTERS / Danish Ismail
Mondo
URL abbreviato
0 02
Seguici su

24 persone sono morte e almeno altre 450 sono rimaste ferite a causa di un terremoto che ieri ha colpito la parte pakistana del Kashmir.

La scossa, di magnitudo 5.8 della scala Richter, ha avuto il proprio epicentro a circa 10 km di profondità, tra le città di Mirpur e Jhelum, nel Kashmir pakistano. 

Secondo quanto riportato da Reuters, sono almeno 24 le vittime del sisma già accertate, mentre altre 450 persone hanno riportato delle ferite

Al momento attuale è tuttavia ancora pressoché impossibile stilare un bilancio definitivo della tragedia, con le squadre dei soccorritori che in questi minuti sono al lavoro per trarre in salvo quante più persone possibile dalle macerie.

Sul luogo è intervenuto anche il genio civile che, in collaborazione con l'esercito e con la protezione civile, ha già iniziato i lavori di riparazione di alcune delle infrastrutture, tra cui tre ponti, pesantemente danneggiate dalla fortissima scossa tellurica.

A causa dei danni provocati dal sisma, inoltre, una parte della popolazione locale è stata costretta a passare la notte fuori da casa.

"La situazione sta lentamente ritornando alla normalità, il livello di panico sta scendendo tra la popolazione, anche se abbiamo percepito un'altra scossa durante la notte", ha dichiarato il responsabile della polizia locale Sardar Gulfaraz Khan, responsabile della coordinazione delle operazioni.

I precedenti in Pakistan

Il Kashmir risulta essere storicamente una regione soggetta a gravi fenomeni sismici e tutti hanno ancora bene in mente le tragiche immagini dell'ottobre 2005, quando un poderoso terremoto di magnitudo 7.8 della scala Richter provocò 80.000 morti e oltre 70.000 feriti, arrecando danni per centinaia di milioni di dollari.

La potenza del sisma del 2005 fu talmente grande, da interessare da vicino la vicina India e, sebbene in misura minore, anche l'Afghanistan.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik