Widgets Magazine
06:44 16 Ottobre 2019

Zarif rivela come gli Houthi hanno condotto l’attacco contro l’Arabia Saudita

© AFP 2019 / Mohammed Huwais
Mondo
URL abbreviato
4520
Seguici su

Il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif ha affermato che i ribelli Houthi hanno incrementato in modo indipendente il raggio dei loro missili in modo da poter colpire gli impianti petroliferi in Arabia Saudita.

Come ha spiegato il ministro, i ribelli yemeniti hanno ottenuto armi dall'ex presidente Ali Abdullah Saleh, che "le ha acquistate con i soldi sauditi ricevuti durante il suo lungo mandato".

Allo stesso tempo, Zarif ha notato che gli Houthi hanno una tecnologia e il know-how che hanno permesso loro di migliorare le loro armi esistenti.

Il ministro degli Esteri iraniano ha anche sottolineato che Riyad non ha fornito alcuna prova del coinvolgimento di Teheran negli attacchi.

Le rinnovate tensioni in Medio Oriente

La situazione in Medio Oriente è peggiorata dopo che diversi impianti della compagnia petrolifera saudita Aramco sono stati attaccati da droni il 14 settembre, dopo di che il regno è stato costretto a tagliare la produzione di petrolio di oltre la metà.

La responsabilità dell'attacco è stata rivendicata dai ribelli yemeniti Houthi, contro i quali la coalizione araba guidata dall'Arabia Saudita combatte dal 2014, ma Riyad e Washington hanno accusato Teheran dell'accaduto.

L’Iran ha subito negato le accuse. Il governo ha sottolineato che gli attacchi alle strutture petrolifere danneggiano l'intera regione e ha osservato che tali accuse sono tradizionali per gli Stati Uniti e non sorprendono.

Nonostante la mancanza di prove del coinvolgimento dell'Iran nell'attacco, Trump ha incaricato d'inasprire in modo significativo le sanzioni contro Teheran.

Correlati:

L'attacco di Houthi alle raffinerie era "un avvertimento" all'Arabia Saudita - Rouhani
Yemen, Msf: 65 civili, tra cui 17 bambini, uccisi da raid contro Houthi
Yemen, ribelli Houthi: Regno Unito è complice di crimini di guerra
Tags:
Armi, Iran, Javad Zarif
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik