Widgets Magazine
08:54 13 Novembre 2019
Impronta digitale

Scienziati cinesi scoprono come identificare una persona attraverso le vene delle mani

CC0 / Pixabay
Mondo
URL abbreviato
113
Seguici su

Gli scienziati cinesi hanno sviluppato una tecnologia che permette di identificare le persone con l’aiuto dell’intelligenza artificiale. Questa tecnologia si chiama Airwave ed è sviluppata dalla società cinese Melux.

Lo sviluppatore e amministratore delegato di Airwave, Xie Qinglu, ha raccontato a Sputnik che le vene potrebbero diventare un nuovo tipo di carta d’identità, rimpiazzando passaporti, bancomat, codici QR e altri documenti. 

Per adesso questa tecnologia è molto nuova e relativamente poco diffusa, ma secondo Xie Qinglu, è solo una questione di tempo:

“La creazione di qualcosa di nuovo richiede innanzitutto un processo di riconoscimento, divulgazione e pubblicizzazione, proprio come si è avuto con il codice QR. Al tempo nessuno si sarebbe aspettato un tale successo e una tale popolarità. Speriamo che la nostra tecnologia venga riconosciuta dal pubblico a breve e utilizzata universalmente, coprendo tutti gli aspetti della vita”

Attualmente Airwave è usata solo nei tecnoparchi di Guangzhou, ma la società ha già iniziato a stipulare contratti con altre città e regioni. L'obiettivo finale dell'introduzione di questa tecnologia è quello di rendere il nostro stesso corpo un documento, il che significa che non sarà più necessario portare un passaporto o un altro documento d'identità.

Il palmo della mano al posto della faccia

Le vene ed i capillari sotto la pelle della mano sono uniche per ogni individuo, dando vita ad un sistema più sofisticato del sistema stradale di una megalopoli: grazie a queste caratteristiche, la gamma di applicazione di Airwave è potenzialmente molto vasta, come spiega ancora Xie Qinglu: 

“L'essenza della tecnologia AirWave è che attraverso la tecnologia di scansione FVR codifichiamo le informazioni del sistema venoso del palmo. E il codice risultante sarà una sorta di nuovo ID. Sostituirà carte d'identità, patente di guida, abbonamenti, carte di credito, carte di sconto e pass”.

AirWave stesso ha già creato il proprio sistema di pagamento. Gli utenti possono semplicemente scaricare l'applicazione Cactus (un gioco di parole: letteralmente cactus in cinese significa «mano dell'immortale») e ricaricare il loro account per effettuare acquisti utilizzando terminali AirWave speciali. Inoltre, la società sta attualmente pianificando di collegare il palmo della mano alla carta bancaria dell'utente.

La tecnologia Airwave
La tecnologia Airwave

Nessun rischio di "taroccamento"

Secondo Xie Qinglu questa tecnologia, a differenza del riconoscimento facciale o dell’impronta digitale, è impossibile da copiare. Questo non solo perché le vene hanno una struttura unica e individuale per ogni persona, ma anche perché, a differenza della faccia, è impossibile scannerizzare le vene di qualcuno in mezzo alla strada. Inoltre, non esiste ancora nessuna tecnologia in grado di mimare il nostro sistema venoso.

“A differenza della tecnologia di riconoscimento facciale, AirWave scannerizza gli organi interni, qualcosa di nascosto a tutti e impossibile da vedere, e di conseguenza impossibile da copiare. Inoltre, lo scanner FVR non tiene in memoria le credenziali degli utenti. In questo modo il sistema è più sicuro e personale. Infine, il complesso e intricato sistema di vasi e capillari unico a ciascun individuo si trova all’interno di 10 millimetri quadrati e 2 cm di spessore”

Ancora non è chiaro come si svilupperà AirWave in futuro, ma già adesso questa tecnologia e questo ambizioso progetto è in grado di farci cambiare idea sulla memorizzazione dei dati e della sicurezza delle informazioni.

Tags:
scienza, passaporto, tecnologia, Cina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik