02:27 20 Novembre 2019
Creme Nivea

Entra in coma dopo aver usato una crema antirughe: è giallo in America

© AFP 2019 / Jean-Loup Gautreau
Mondo
URL abbreviato
101
Seguici su

Una 47enne di Sacramento è entrata in coma a causa di una forte intossicazione provocata dall'utilizzo di una crema antirughe.

Si tratta del primo caso di questo genere registrato negli Stati Uniti d'America, come comunica il canale locale KCRA.

Dopo aver messo la crema, la donna ha cominciato a perdere la sensibilità in braccia e gambe, accusando delle difficoltà locomotorie e dei problemi nell'articolazione delle parole.

Spaventata dai sintomi, la donna si è recata in ospedale, dove i medici l'hanno sottoposta a degli esami approfonditi, escludendo eventuali ictus o infarti.

In realtà, a far deteriorare le sue condizioni di salute è stata la crema antirughe, contenente diverse sostanze tossiche tra cui il metilmercurio.

Dopo gli esami del sangue, infatti, i medici hanno rilevato una concentrazione di questa tossina pari a 2630 microgrammi per litro, a fronte di una norma di massimo 6 microgrammi per litro.

Il metilmercurio è una sostanza estremamente tossica, capace di danneggiare il sistema nervoso e causare tremori, amnesie e disfunzioni cognitive e motorie.

Attualmente la vittima è ricoverata in ospedale, dove si trova in stato semicomatoso.

Il canale KCRA ha specificato che la crema utilizzata dalla donna era di una marca di importazione messicana.

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik