Widgets Magazine
19:55 23 Ottobre 2019
Missile da crociera di produzione russa

È russo il missile da crociera con "raggio d'azione impareggiabile"

© Foto : Russian Defence Ministry
Mondo
URL abbreviato
1231
Seguici su

Il direttore generale della società russa "Armamento Missilistico Tattico" ha definito la gittata del missile da crociera russo X-101 impareggiabile per ogni altro sistema missilistico esistente.

Il direttore della società russa "Armamento Missilistico Tattico" Boris Obnosov, rispondendo ad una domanda sulle possibilità della Russia di contrapporre un sistema di arma competitivo al missile americano con una gittata di mille chilometri testato dopo l'uscita di Washington dal Trattato INF, ha fatto sapere che il missile da crociera X-101 russo, la cui gittata secondo le informazioni preliminari può raggiungere i 4000-5000 km, è attualmente fuori parametro per ogni altro concorrente a livello mondiale.

"Il raggio d'azione dei missili russi X-101 è attualmente impareggiabile per ogni altro concorrente", ha dichiarato Obnosov.

Per Obnosov, inoltre, ci sono importanti margini di sviluppo per molte delle caratteristiche tecniche del missile, sebbene esistano delle limitazioni imposte dagli impegni internazionali, che sono pedissequamente rispettate dalla Russia.

"Il nostro Paese si attiene alle leggi [...] Ho partecipato personalmente a degli incontri dove si discuteva di armi convenzionali, del divieto di effettuare esperimenti nucleari. Posso confermare che noi siamo estremamente puntuali nel rispettare ogni impegno preso", ha aggiunto Obnosov.

Il direttore generale ha poi voluto ricordare le parole del presidente russo Vladimir Putin, secondo il quale è assolutamente da evitare una nuova corsa agli armamenti sebbene la sicurezza del Paese debba essere in ogni caso al primo posto.

L'uscita di Washington dal Trattato INF

Il 2 agosto il trattato INF, sulla non la proliferazione di missili nucleari a raggio intermedio, ha cessato di esistere.

All'inizio di quest'anno Washington aveva annunciato il ritiro unilaterale da questo accordo, accusando la Russia di ripetute violazioni per lungo tempo.

Mosca ha respinto tutte le accuse. All'inizio di luglio il presidente russo Vladimir Putin aveva firmato la legge sulla sospensione del trattato.

La Russia ha ripetutamente dichiarato di rispettare pienamente le disposizioni del Trattato.

Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov aveva evidenziato che Mosca aveva domande molto serie da porre a Washington in merito all'attuazione del documento da parte degli stessi americani.

Secondo il capo della diplomazia russa, le accuse degli Stati Uniti sulla violazione del trattato INF sono infondate.

Il 20 agosto gli Stati Uniti hanno sperimentato un nuovo missile, precedentemente vietato proprio dal trattato

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik