10:54 09 Dicembre 2019
Missile aria-aria Astra Mk-I

India, sperimentato con successo il missile aria-aria Astra Mk-I - Video

CC BY-SA 2.5 / Rajan Manickavasagam, Christian Alexander Tietgen / Astra Mk-I missile
Mondo
URL abbreviato
0 40
Seguici su

Il progetto di sviluppo dei missili aria-aria Astra era stato lanciato dall'India nel 2004 ed è costato fino ad oggi circa 140 milioni di dollari. Oggi l'arma è stata testata nuovamente con successo.

A comunicarlo è il Ministero della Difesa indiano, che ha reso noto che il missile è stato testato con successo, percorrendo una distanza totale di oltre 70 km.

Il lancio è stato effettuato utilizzando un caccia Sukhoi Su-30MKI di produzione russa.

L'Organizzazione per lo sviluppo e la ricerca della Difesa (DRDO), sottodipartimento del Ministero della Difesa che ha curato il test, ha precisato che l'obiettivo della sperimentazione era quello di valutare le reali capacità offensive del nuovo armamento.

L'Astra è in grado di raggiungere una velocità di oltre 5555 km/h (4.5 Mach) ed è dotato di una testata preframmentata ad alto potenziale esplosivo di 15 kg. 

"Diversi radar, sistemi di rilevamento elettro-ottico e altri sensori hanno tracciato il missile e hanno confermato che il bersaglio è stato centrato con successo", hanno fatto sapere fonti interne al Ministero della Difesa.

Non si è trattato del primo test che coinvolgeva l'Astra MK-I, che era stato già sperimentato altre 26 volte dal 2014.

Al termine delle esercitazioni la DRDO ha pubblicato un video del lancio odierno dell'Astra Mk-I.

​Il programma di riarmo indiano

Con le crescenti tensioni che stanno coinvolgendo India e Pakistan in relazione alla questione del Kashmir, il governo di Nuova Delhi ha intrapreso un programma di progressivo riarmo del Paese.

Tra gli altri accordi, spicca senz'altro quello siglato con la Russia per una partita di batterie antiaeree S-400 del valore di 5 miliardi di dollari, che sarà consegnata nel corso dei prossimi 18-19 mesi.

Questa scelta da parte di Nuova Delhi ha indispettito gli Stati Uniti che hanno cercato in tutti i modi di fare pressioni sul governo indiano per impedirgli di portare a termine la transazione con la Russia, anche proponendo degli F-35 in cambio, tuttavia senza particolare successo.

Proprio con Mosca è poi stato aperto un tavolo di trattative per lanciare un programma di produzione congiunto degli S-400.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik