Widgets Magazine
14:45 23 Ottobre 2019
Le bandiere degli Usa e dell'Iran

Immagini satellitari Usa dell'attacco contro impianti petroliferi sauditi: accuse all'Iran

© AFP 2019 / Carlos Barria
Mondo
URL abbreviato
5322
Seguici su

Gli Stati Uniti hanno diffuso immagini satellitari che, secondo Washington, dimostrerebbero la responsabilità dell'Iran per l'attacco contro le strutture petrolifere in Arabia Saudita.

Le deduzioni della parte americana si basano inoltre sugli ultimi dati d'intelligence.

Sabato sera due importanti impianti petroliferi sauditi sono stati attaccati dai droni: una delle due strutture bombardate è la più grande raffineria del mondo.

​Sebbene i ribelli yemeniti Huthi abbiano rivendicato l'attacco, il segretario di Stato americano Mike Pompeo aveva commentato a caldo sostenendo che Teheran fosse il vero responsabile del bombardamento, tuttavia il capo della diplomazia americana non aveva mostrato alcuna prova. A loro volta le autorità iraniane hanno accusato gli Stati Uniti di mentire.

​Domenica Donald Trump ha pubblicato un tweet in cui avvertiva che si sarebbe potuto ricorrere ad una risposta militare contro i responsabili degli attacchi, non appena fosse stata accertata la verità.

​Secondo i servizi segreti statunitensi, le immagini satellitari indicano che i droni sono partiti dalla parte settentrionale del Golfo Persico, o dall'Iran o dall'Iraq, scagionando di fatto i ribelli Huthi, dal momento che lo Yemen si trova a sud-ovest della zona colpita.

Nel frattempo i ribelli Huthi hanno fatto sapere di essere pronti a colpire nuovi infrastrutture petrolifere saudite, sullo sfondo dell'escalation di tensione tra Iran e Stati Uniti.

Tags:
Donald Trump, Arabia Saudita, Politica Internazionale, Geopolitica, USA, Iran, Huthi
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik