09:40 21 Novembre 2019
William Earl Moldt

Corpo di un americano scomparso 22 anni fa trovato con l'aiuto di Google Maps

© Foto: The Charley Project
Mondo
URL abbreviato
0 90
Seguici su

Il corpo dell'americano William Earl Moldt, disperso nel 1997, è stato trovato accidentalmente grazie alle mappe online. Lo riferisce oggi il giornale statunitense The Sun-Sentinel.

L’ultima volta che si sono avute notizie dell'uomo, secondo il National Missing and Unidentified Persons System statunitense, è stato il 7 novembre 1997. Quel giorno verso le 21.30 William Earl Moldt aveva chiamato la fidanzata per dirle che stava tornando da un locale e che a breve sarebbe arrivato. Nel 1997 Moldt, residente nella cittadina di Lake Worth, Florida, aveva 40 anni.

Dopo quella chiamata l'uomo non aveva dato più sue notizie, sparendo nel nulla. Le ricerche della polizia non ebbero successo e di conseguenza Moldt è stato considerato disperso da allora.

Il 28 agosto scorso, un uomo residente a Lago Worth ha notato su Google Maps un'auto affondata in uno stagno vicino a casa sua. Le forze dell'ordine hanno portato la macchina fuori dallo stagno e hanno trovato i resti di Moldt all'interno dell'auto.

Non è noto come la macchina si sia ritrovata nello stagno. Come raccontano le persone che conoscevano Moldt, l'uomo non ha mai avuto problemi con l'alcol.

“Incredibilmente il veicolo era già visibile, su una fotografia satellitare della zona di Google Earth, dal 2007 ma apparentemente nessuno l’ha notato fino al 2019”, si legge in un comunicato dell'associazione benefica The Charley Project.

Correlati:

Esplosioni in impianto chimico in India, almeno 12 morti - video
Fine del giallo di Piacenza: arrestato Massimo Sebastiani e trovato il corpo di Elisa
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik