06:40 10 Dicembre 2019
Venere

Sonda russa aiuterà a risolvere mistero della rotazione di Venere

© CC0 / GooKingSword
Mondo
URL abbreviato
162
Seguici su

Venere è uno dei due pianeti principali del nostro sistema solare che ruota in senso orario. Secondo Forbes sarà la sonda spaziale russa Venera-D a fare luce sul perché di questo fenomeno.

Come scrive Forbes, ci sono diverse ipotesi sull'insolita rotazione di questo corpo celeste, ma è impossibile provarle ora, perché questo richiederebbe una grande quantità di calcoli. Un'occasione per svelare il mistero potrebbe essere rappresentata dal lancio della sonda Venera-D come parte di un progetto internazionale guidato dalla Russia.

Venere è considerato un "luogo infernale": si tratta di un pianeta coperto da nubi con temperatura e pressione altissime sulla superficie, non adatto alla vita di animali o esseri umani. Inoltre è anche uno dei due principali pianeti del nostro sistema solare che ruotano in senso orario. Secondo Forbes, ci sono diverse ipotesi sul perché questo pianeta ruoti al contrario rispetto agli altri pianeti del sistema solare.

Forse, in una fase iniziale della sua esistenza o nelle ultime fasi della formazione del pianeta, potrebbe essersi scontrato con un grande corpo celeste, un qualcosa che potrebbe aver spostato l'asse del pianeta o averlo "obbligato" a cambiare il senso di rotazione. Secondo Michael Way, un planetologo dello Space Research Institute della NASA a New York, molti credono che se un eventuale satellite si fosse scontrato con Venere, allora questo sarebbe dovuto rimanere nella sua orbita e ruotare attorno a esso, ma è ovvio che non è così. Pertanto, secondo una delle ipotesi è apparso un secondo corpo celeste che si è scontrato con il satellite di Venere spingendolo fuori dall’orbita. 

"È abbastanza improbabile, ma possibile", ha detto Way.

È difficile da scoprire, e nessuno ci è mai riuscito, dice, perché ciò richiederebbe una grande quantità di calcoli, il che risulterebbe molto costoso data anche la scarsa quantità di dati presenti riguardo a Venere. 

Secondo Way, l'unico modo per risolvere l'enigma legato alla rotazione di Venere nel prossimo futuro è dato dal lancio previsto della sonda Venera-D, nel quadro del progetto internazionale a guida russa, in preparazione da quattro anni e per il quale è stato creato il gruppo di lavoro scientifico congiunto Roscosmos / IKI - NASA. In ottobre Way si recherà a Mosca per presentare le sue idee sui potenziali obiettivi scientifici del progetto Venera-D e sui siti di atterraggio sulla superficie del pianeta. Il probabile sito di atterraggio del lander su Venere sarà una delle grandi pianure vulcaniche.

"Finora, la NASA ha contribuito con fondi solo per studiare il progetto e per la possibile partecipazione", afferma Way. Ma dice che la NASA potrebbe fornire equipaggiamento per il lancio. Forse si tratterà di apparecchiature e apparati sperimentali installati su un pallone aerostatico o su una stazione di terra.

Se la Russia garantirà il finanziamento per il progetto Venera-D e la sonda verrà lanciata nel prossimo decennio, gli scienziati proveranno a valutare le condizioni per una lunga presenza su Venere con l'aiuto di un veicolo orbitale, un modulo di atterraggio e una o più stazioni di terra, dotati inoltre di strumenti sismici. Questi sistemi installati sulla superficie dovranno essere in grado di resistere, possibilmente per diverse settimane, a una pressione sulla superficie 93 volte superiore a quella sulla Terra e a una temperatura di +462° C.

Se Venera-D rileverà strane anomalie isotopiche che possono essere trovate solo dopo una collisione con un corpo celeste, questo potrebbe aiutare a risolvere l'enigma associato alla rotazione di Venere, dice Way.

Correlati:

Scienziati russi trovano tracce di vita su Venere
I russi torneranno su Venere. Esperto spiega dove può atterrare una sonda in sicurezza
USA e Russia risolvono le controversie per raggiungere insieme Venere
Tags:
Venere, Forbes
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik