06:59 10 Dicembre 2019
Stazione Spaziale Internazionale

Gli scienziati russi si stanno preparando a coltivare organismi mutanti sulla ISS

© Foto : Roscosmos/ Sergey Ryazanskiy
Mondo
URL abbreviato
0 22
Seguici su

Scienziati russi stanno creando apparecchiature scientifiche per studiare le mutazioni e condurre esperimenti biotecnologici presso la ISS al fine di analizzare i cambiamenti che avvengono nei microrganismi esposti allo spazio.

"Allo stato attuale, i test di collaudo del complesso di apparecchiature scientifiche di 'mutazione' sono stati eseguiti con successo utilizzando il set sviluppato di apparecchiature di prova, sono in corso preparativi per prove preliminari", hanno comunicato gli scienziati.

L'attrezzatura scientifica è stata sviluppata congiuntamente dall'Istituto di ricerca di elettromeccanica, dalla Rocket and Space Corporation Energia (operatore del segmento russo ISS) e dall'Istituto di studi biomedici dell'Accademia delle scienze russa (istituto capo per la medicina spaziale).

Si prevede che l'apparecchiatura verrà utilizzata sulla superficie esterna del modulo del laboratorio multifunzionale "Science", il cui lancio è previsto per il 2020. I campioni con oggetti biologici per lo studio dell'influenza dei fattori di volo spaziale verranno posizionati in cassette speciali prima di essere messi in orbita e quindi visualizzati sulla superficie esterna della stazione. Ogni cassetta è protetta in modo diverso dalle radiazioni cosmiche. Oltre alle radiazioni, verrà studiato l'effetto di altri fattori di volo spaziale sui microrganismi, che sono considerati i mutageni più potenti: microgravità, temperatura, pressione e radiazione magnetica.

Non è ancora noto per quanto tempo è prevista l’esposizione al di fuori dalla stazione e cosa accadrà ai campioni dopo il completamento dell'esperimento né il loro trattamento al ritorno sulla Terra.

Raggi cosmici e mutazioni

Nello spazio esterno la Terra non è protetta dalla magnetosfera e i raggi cosmici colpiscono satelliti e astronauti direttamente. La natura dei raggi cosmici è molto varia così come è varia la loro origine – si tratta infatti di particelle energetiche provenienti da Sole, stelle, fenomeni energetici come esplosioni di novae e supernovae nonché emissioni da oggetti remoti come i quasar. L’interazione dei raggi cosmici con gli organismi biologici può provocare mutazioni genetiche, cioè modifiche stabili ed ereditabili nella sequenza nucleotidica di un genoma o più generalmente di materiale genetico (sia DNA che RNA).

ISS

La Stazione Spaziale Internazionale (International Space Station, sigla ISS) è una stazione spaziale in orbita dedicata alla ricerca scientifica e gestita come progetto congiunto da cinque diverse agenzie spaziali: la statunitense NASA, la russa RKA, l'europea ESA (con tutte le agenzie spaziali correlate), la giapponese JAXA e la canadese CSA-ASC. Viaggia a una velocità media di 27 600 km/h, completando 15,5 orbite al giorno e viene mantenuta in orbita a un'altitudine compresa tra 330 e 410 km dal livello del mare. Costruita nel 1998, è previsto che rimanga in funzione fino al 2024.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik