Widgets Magazine
08:08 22 Settembre 2019
Hacker

Allarme hacker, l'Italia è il quarto paese al mondo più attaccato

© Depositphotos / Stokkete
Mondo
URL abbreviato
242
Seguici su

Italia nel mirino degli hacker blackhat. Siamo il quarto paese al mondo per attacchi malware e il dodicesimo per attacchi ramsoware. Cosa significa? Che nessuno dei nostri dati è al sicuro.

Si tratta di un dato allarmante, emerso dal resoconto sulla sicurezza informatica relativo al primo semestre del 2019, rilasciato da TrendMicro, azienda leader della cibersecurity. Per chi non è avvezzo con la terminologia informatica, significa che i nostri profili social, le nostre email e persino i dati custoditi nelle memorie dei nostri pc non sono al sicuro: rischiano di essere manomessi, rubati o sequestrati. 

I malware sono i virus, con cui gli hacker rubano dati personali e password, decriptano pagamenti, entrano nei conti correnti etc. I ramsoware sono dei virus che permettono i cybercriminali di tenere i computer "in ostaggio", limitando l'accesso ai proprietari, in cambio del pagamento di un riscatto.

Il report mostra, a livello mondiale, un aumento del 256% degli attacchi fileless, malware che agiscono sulla memoria del computer senza installarsi nell'hard disk, e vengono usati per sottrarre credenziali nel corso di operazioni finanziarie online. La maggiore minaccia a livello mondiale è il cryptomining, malware che rubano le risorse di un computer per coniare criptovalute, come i Bitcoin, all'insaputa degli utenti.

Sul podio dei paesi più colpiti dal cybercrimine salgono USA, Giappone e Francia. 

Ma come arrivano i virus? 

Alcuni tipi di cyberattacco avvengono per email. La minaccia più comune è costituita da mail che rinviano ad un URL maligno. Anche i dispositivi Android, i router, sono soggetti ad attacchi hacker. Ad esempio alcune minacce possono arrivare attraverso messaggio di testo o dalle app. Una delle più recenti minacce è il ramsomware 'Android/Filecoder.C', un attacco con cui viene blindato il dispositivo e contemporaneamente invia un sms contenente link malevoli all'intera rubrica di contatti. 

Gli attacchi in Italia

TrendMicro ha pubblicato i dati relativi agli attacchi informatici in Italia e alla loro tipologia. 

  • Malware: Il numero totale di malware intercettati in Italia nella prima metà del 2019 è di 9.336.995. L’Italia è il quarto Paese più colpito al mondo. Sul podio Stati Uniti, Giappone e Francia;
  • Ransomware: Nel primo semestre 2019 l’Italia è il dodicesimo Paese più colpito al mondo con una percentuale di attacchi del’1,96%. In Europa perde il triste primato mantenuto per tutto il 2018 ed è seconda solo alla Germania;
  • Le minacce via mail sono state 225.602.240;
  • Gli URL maligni visitati sono stati 3.886.272;
  • Il numero di app maligne scaricate nella prima metà del 2019 è di 12.660, in crescita rispetto alle 10.662 della prima metà del 2018;
  • Nella prima metà del 2019 sono stati 2.146 i malware di online banking che hanno colpito l’Italia. In crescita rispetto ai 1.901 del primo semestre 2018;
  • Gli Exploit Kit rilevati sono stati 1.308, in linea con la media del Paese.
Tags:
Attacchi hacker, cyberattacchi, hacker, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik