06:33 10 Dicembre 2019
Presidente Usa Donald Trump e la first lady Melania Trump

Trump promette di colpire i Talebani “più forte che mai”

© REUTERS / Kevin Lamarque
Mondo
URL abbreviato
607
Seguici su

Il presidente statunitense Donald Trump oggi ha avvertito che gli assalti senza precedenti degli Usa contro i talebani in Afghanistan, avviati dopo la chiusura dei colloqui di pace, non si fermeranno.

Intervenendo alle commemorazioni dell'11 settembre, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha affermato che negli ultimi quattro giorni le forze statunitensi hanno “colpito il nemico più forte di quanto non abbiamo mai fatto prima”. Inoltre, il presidente americano ha riferito che questi attacchi “senza precedenti” continueranno.

“Se caso mai loro (i talebani, ndr) torneranno sul territorio del nostro paese, useremo una tale forza che gli Stati Uniti non hanno mai usato prima, e non sto nemmeno parlando di armi nucleari. Accadrà loro qualcosa che non hanno mai visto”, ha aggiunto Trump.

Nei giorni scorsi i talebani hanno compiuto una serie di attacchi terroristici che hanno provocato diverse vittime. Gli atti di violenza in Afghanistan si sono intensificati durante le trattative tra Stati Uniti ed il movimento radicale dei Talebani.

Trump ha detto che l'assalto è stato ordinato dopo che lui ha annullato i colloqui di pace segreti con i talebani lunedì scorso. Secondo il presidente statunitense, le trattative non avevano più senso dopo che il movimento radicale ha rivendicato la responsabilità dell'attacco che ha ucciso un membro del servizio statunitense a Kabul il 5 settembre.

Ieri, poco dopo la mezzanotte dell'anniversario dell'11 settembre, si è verificata un’esplosione vicino all’ambasciata degli Usa nella capitale afghana di Kabul.

Correlati:

Il dubbio degli americani in Afghanistan: restare o andare via?
Trump afferma che gli USA saranno "sempre presenti in Afghanistan"
Tags:
Terrorismo, Talebani, Afghanistan, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik