Widgets Magazine
08:59 12 Novembre 2019

Le nuove bombe atomiche americane si sono rivelate difettose

© Foto : U.S. Air Force/Staff Sgt. Brandi Hansen
Mondo
URL abbreviato
0 81
Seguici su

Il dipartimento della Difesa USA ha deciso di rimandare il lancio di un nuovo modello di bomba atomica a causa dei difetti di progettazione riscontrati su alcuni prototipi.

Secondo quanto comunicato da Defense News con il riferimento all'NNSA (National Nuclear Security Administration) la produzione in serie dei nuovi modelli di testata termonucleare B61-12 e W88 ALT 370 sarebbe dovuta cominciare entro il 2020.

Gli stress test eseguiti sugli ordigni hanno tuttavia evidenziato una certa inaffidabilità di alcuni componenti delle bombe e delle testate.

L'NNSA ha dunque deciso di ritardare la messa in produzione delle B61-12 di circa un anno e mezzo, mentre le W88 potrebbero essere pronte un po' prima. 

Il vicedirettore del dipartimento Charles Verdon ha assicurato che il Pentagono farà di tutto per ridurre al minimo i tempi di consegna dei prototipi.

Si pensa che lo slittamento del lancio dei nuovi ordigni porterà ad un sensibile aumento del programma di modernizzazione dell'arsenale atomico americano, al momento stimabile attorno ai 7.6 miliardi di dollari.

Lo scorso anno l'esercito americano aveva svolto i primi test riguardanti i B61-12, utilizzando dei caccia-bombardieri strategici stealth B-2 Spirit.

Gli Stati Uniti hanno in programma di dislocare le testate in alcune basi presenti in Italia, Turchia, Belgio, Germania e Paesi Bassi.

RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik